Marina di Carrara - Forte dei Marmi - Marina di Pietrasanta - Viareggio – foce del Serchio (Massa Carrara)

Località di partenza Marina di Massa (2 m) Massa Carrara
Lunghezza 63,9 km
Quota massima 4 m
Dislivello complessivo in salita 100 m
Arrivo Marina di Massa (2 m) Massa Carrara
Ciclabilità 100% - 85% asfalto e 15% sterrato
Acqua lungo il percorso SI - Forte dei Marmi - Marina di Pietrasanta - Viareggio
Parcheggio libero Viale Amerigo Vespucci - LINK
Traccia GPX Link
Mappa e profilo altimetrico Link

Come arrivare: da Parma si prende l’autostrada A15 della Cisa e si seguono le indicazioni per Pontremoli – La Spezia. Arrivati a Santo Stefano Magra si prosegue verso Livorno sulla A12 e arrivati a Carrara si esce dall’autostrada e si seguono le indicazioni per Marina di Carrara. Dopo 4 km si arriva sul lungomare, dove c’è un comodo parcheggio libero.
Il pontile di Marina di PietrasantaIniziamo a pedalare sul lungomare seguendo la direzione per Forte dei Marmi. In questo tratto di strada la pista ciclabile è assente e così seguiamo via Cristoforo Colombo, sempre poco trafficata a quest’ora del mattino (8.30). Continuiamo a pedalare sul lungomare e superiamo Marina di Massa (5 m), Cinquale e Forte dei Marmi (2 m). La strada diventa più larga e sulla destra c’è la pista ciclabile che costeggia l’ingresso ai ristoranti e agli stabilimenti balneari. Vista la scarsità di traffico, preferiamo continuare sulla strada e pedaliamo mantenendo una pedalata regolare. Notiamo che non siamo gli unici ciclisti. Infatti lungo la strada incontriamo molte squadre che probabilmenteMarina di Pietrasanta: le Alpi Apuane viste dal pontile si stanno allenando per la stagione ciclistica. In un gruppo ci saranno stati almeno una trentina di ciclisti. Oltrepassata Forte dei marmi arriviamo a Marina di Pietrasanta (2 m). Ci fermiamo per visitare il lungo pontile e, poiché è vietato alle biciclette, ci incamminiamo spingendo la bici. Il pontile, lungo 380 m, termina con una terrazza decagonale. Prima di arrivare alla terrazza notiamo sulla destra la statua di bronzo di Sant’Antonio che sembra emergere dal mare. Finita questa breve visita ripartiamo in bicicletta e continuando a pedalare velocemente sulla pista ciclabile proseguiamo per il Lido di Camaiore (2 m) fino a Viareggio (2 m). Sempre suViareggio: il Burlamacco pista ciclabile costeggiamo il famoso lungomare versiliano. Notiamo subito la presenza del Burlamacco, statua simbolo del Carnevale di Viareggio. Rimontati in sella attraversiamo il ponte pedonale sul Burlamacca spingendo la bicicletta. Rimontati in sella giriamo a sinistra costeggiando un tratto del canale, giriamo a destra, oltrepassiamo il porto e poi giriamo a destra. Continuiamo su strada a scarso traffico fino a giungere su viale Europa e costeggiamo vari stabilimenti balneari. La strada asfaltata finisce e affrontiamo il primo tratto di sterrato lungo 2,2 chilometri. Il fondo in alcune parti è ben battuto ma ci sono vari sassi e con la bici da corsa bisogna prestare la massimaFoce del Serchio attenzione per non bucare. Ritrovato l’asfalto proseguiamo sul lungomare fino ad arrivare alla marina di Torre del Lago, dove affrontiamo un altro tratto di sterrato. Questo tratto, lungo 1,6 chilometri è in fondo battuto e non ci sono problemi per le bici da corsa. Ritrovato l’asfalto proseguiamo sempre dritto fino a Marina di Vecchiano, dove la strada finisce. Affrontiamo l’ultimo tratto di sterrato dal fondo in parte sabbioso e percorriamo 1,5 chilometri fino ad arrivare alla foce del fiume Serchio che con i suoi 111 km è il terzo fiume della regioneMarina di Vecchiano Toscana dopo l’Arno e l’Ombrone. Questo fiume è stato citato da vari personaggi famosi come Dante, Ariosto, Pascoli e Ungaretti. Anche Gabriele d’Annunzio lo cita in una sua poesia: “Tu vedi lunge gli uliveti grigi / che vaporano il viso ai poggi, o Serchio,/ e la città dall'arborato cerchio,/ ove dorme la donna del Guinigi…”. Oggi è una bella giornata e viene voglia di camminare sulla sabbia spingendo le biciclette sul bagnasciuga fino a Marina di Vecchiano. Dopo esserci riposati e rilassati rimontiamo in sella e percorriamo a ritroso la stessa strada dell’andata fino al parcheggio. 24/03/2019.

Altri itinerari nei dintorni
  1. Pisa e Lucca
  2. Lucca e Massaciuccoli
  3. Pietrasanta
  4. Passo del Vestito 1
  5. Viareggio
  6. Camaiore - Lucca
  7. Passo del Vestito 2
  8. Massa e la Versilia
  9. Foce del Serchio
  10. Viareggio e Lago di Massaciccoli
  11. Montemarcello - Lerici
  12.  

La spiaggia a Marina di VecchianoUn tratto di sterrato