Aprica - Pian di Gembro (Sondrio)

Località di partenza Aprica (1200 m) Sondrio
Lunghezza 9,5 km
Quota massima 1436 m Le Plane
Dislivello complessivo in salita 500 m
Arrivo Aprica (1200 m) Sondrio
Acqua lungo il percorso SI - Località Dosso
Parcheggio libero SS39 - Link
Traccia GPX Link
Mappa e profilo altimetrico Link

Come arrivare: da Sondrio si percorre la SS38 in direzione di Tirano. Giunti al paese di Tresenda si lascia la SS38 girando a destra e dopo il passaggio a livello si percorre la SS39 in direzione di Aprica. Arrivati in paese, si parcheggia sulla sinistra lungo la SS39, prima dell’incrocio con via Panoramica.
Un tratto del sentiero verso Pian di GembroLasciata l’auto lungo la SS39 e ci incamminiamo verso il centro di Aprica. Giunti all’incrocio con via Panoramica giriamo a sinistra e seguiamo la strada fino alla località Dosso. Lasciamo sulla nostra destra la fontana e imbocchiamo, di fronte a noi, il sottopasso che ci conduce all’inizio del percorso per Pian di Gembro (subito dopo il sottopasso seguire le indicazioni a destra). Il sentiero sale ripido in mezzo al bosco e non è molto panoramico. Il sole di questi ultimi giorni inizia a sciogliere la neve e dobbiamo stare attenti a non scivolare sui sassi bagnati. A mano a mano che saliamo lo strato nevoso si fa più abbondante, un fondo adatto sia per le ciaspole che per i ramponi. Seguiamo la segnaletica verticale indicante Le Plane (ore 0,15) e i cartelli indicatori per Ciaspole e MTB. Arrivati in località Le Plane saliamo ancora di qualche metro poi giriamo a Pian di Gembro: il sentiero riservato ai pedonisinistra e, costeggiando la recinzione, entriamo nel bosco. Il sentiero è ben segnato e ben battuto e senza difficoltà raggiungiamo Pian di Gembro (1350). Percorriamo un breve tratto su asfalto fino al parcheggio dove giriamo subito a sinistra e passiamo sulla passerella di legno che attraversa la torbiera. Giunti sulla pista da sci di fondo giriamo a destra e poi a sinistra imboccando il sentiero riservato ai pedoni. Più che un sentiero è una vera e propria pista ben battuta larga circa 2,5 metri. La torbiera è una Riserva Naturale istituita nel 1988 ed è un complessoPian di Gembro ecosistema creatosi circa diecimila anni fa. Qui vivono diversi anfibi come i tritoni crestati, salamandre pezzate e rane verdi. Anche la flora annovera delle particolarità quali le piante carnivore come la Drosera, la Pinguicola e l'Utricularia. In questo periodo la torbiera è completamente ricoperta di neve ed è veramente molto suggestiva. In lontananza notiamo le cime dei Monti Palabione (2358 m), Filone (2416 m) e il Dosso Pasò (2576 m). Proseguiamo lungo la carrareccia ignorando il bivio sulla destra che permette di salire al Monte della Croce. Eravamo stati su questo monte nel 2015 (link). Proseguiamo dritto giungendo dalla parte opposta della torbiera dove ci affacciamo da un puntoPian di Gembro panoramico dove possiamo notare in lontananza Teglio e il fondovalle valtellinese. Iniziamo il nostro giro di ritorno percorrendo la parte opposta della Riserva. Entriamo nel bosco e sempre su sentiero ben battuto ci dirigiamo verso Le Plane. In questa fitta parte di bosco i raggi del sole faticano ad entrare e la neve diventa sempre più farinosa, in alcuni punti ghiacciata. Raggiungiamo alcune baite con il tetto ancora ricoperto di neve e, dopo un tratto di salita, incrociamo il sentiero che avevamo percorso all’andata. Da questo punto in poi torniamo ad Aprica percorrendo lo stesso itinerario della mattina. 16/02/2019.

Altri itinerari nei dintorni
  1. Monte Belvedere
  2. Monte della Croce
  3. Pian di Gembro (trekking)
  4. Riserva di Sant'Antonio
  5. Rifugi Baradello e Valtellina
  6. Pian di Gembro (ciaspole)

Pian di GembroPanorama verso Sondrio