Lenzkirch – Berggasthaus Hochfirst - Titisee - Schluchsee (Baden-Württemberg - Germania)

Località di partenza Lenzkirch (800 m) Baden-Württemberg
Lunghezza 64 km
Quota massima 1198 m Berggasthaus Hochfirst
Dislivello complessivo in salita 1050 m
Ciclabilità 100% - 63% sterrato e 37% asfalto
Arrivo Lenzkirch (800 m) Baden-Württemberg
Acqua lungo il percorso SI - Schluchsee prima del Ristorante Verperstube
Parcheggio libero Poco prima di Bühlstraße - Link
Traccia GPX Link
Mappa e profilo altimetrico Link

Come arrivare: da Whinterthur (Svizzera) si prende l'autostrada n. 4 fino a Schaffhausen, si varca il confine con la Germania e si prosegue sulla "provinciale"14 fino a Stühlingen. Si gira a destra sulla 314 e all'incrocio con la 315 si gira a sinistra. Si continua su questa strada fino a Lenzkirch dove si parcheggia poco prima della Bühlstraße proprio di fronte al Kurpark.
Lenzkirch: RathausLasciamo l’auto nel parcheggio e attraversiamo la B315 entrando nel Kurpark. Dopo pochi metri ci fermiamo per fotografare il mulino ad acqua con la sua grossa ruota di legno. Giriamo a sinistra, costeggiamo Sankt Nikolaus e ci fermiamo nella piazza principale. Giriamo a destra imboccando la Schwarzwaldstrasse e all’incrocio con Ludwig Kegel strasse, giriamo a destra. Giunti al bivio con Im Niederdorf giriamo a destra e pedaliamo fino ad arrivare ad un bivio dove, poco dopo, inizia lo sterrato. La segnaletica verticale indica Titisee – Neustadt (9,5 km) e Hinterzarten (21 km), inoltre seguiamo il logo Schwarzwald – Berggasthaus Hochfirst: panorama sul Lago TitiseePanorama Radweg. Entriamo nella foresta e pedaliamo senza difficoltà fino ad incrociare la L 156. Attraversiamo con attenzione questa strada e proseguiamo su sterrato mantenendo i binari della linea ferroviaria sulla nostra destra. Lo sterrato è molto bello, ben battuto e ricoperto da un leggerissimo strato di pietrisco. Passiamo sotto la B31 e giungiamo a Neustadt (805 m). Da Lenzkirch a qui abbiamo percorso 12,5 chilometri superando un dislivello di 115 metri. Giriamo a sinistra, oltrepassiamo la stazione Un tratto della carrereccia verso il Lago Titiseeferroviaria, imbocchiamo Saigerstrasse e iniziamo la salita, tutta su asfalto. Il primo tratto è sotto il sole poi si entra nella foresta all’ombra di grossi abeti e dopo un tornante arriviamo al Rifugio Berggasthaus Hochfirst (1192 m). Da Neustadt a qui abbiamo percorso 4,5 chilometri superando un dislivello di 388 metri con una pendenza media dell’8,8%. Poco oltre il rifugio c’è il campo volo per i parapendii dove possiamo ammirare il magnifico panorama sul Lago Titisee che ci ripaga della fatica. Sono le ore 10.30. Facciamo tappa al rifugio per prendere due grosse fette di torta della Foresta Nera (torta con Una delle caratteristiche insegne di legnopanna e ciliegie - Schwarzwälder Kirschtorte). Dopo questa sosta golosa rimontiamo in sella e ci lanciamo, su sentiero sterrato, verso il Lago Titisee. Anche questo sterrato è molto bello e velocemente arriviamo lungo le sponde del Lago Titisee. Entriamo in paese e facciamo una breve sosta sul lungolago per ammirare il panorama. Sono le ore 11,30 e la nostra attenzione viene attratta dal meccanismo di un orologio a cucù che sta scandendo l’ora. Rimontati in sella torniamo indietro fino all’incrocio da dove eravamo arrivati e iniziamo il giro del Lago Titisee percorrendo una magnifica carrareccia in terra battuta. CosteggiamoUn tratto del sentiero lungo la riva del Lago Schluchsee il lago, mantenendolo sulla nostra destra. Giunti alla fine del lago, dove si trova il campeggio Sandbank, giriamo a destra e proseguiamo fino ad immetterci sulla Bruderhalde. Attraversiamo la strada e proseguiamo verso sinistra rimanendo sul marciapiede che funge anche da pista ciclabile. Proseguiamo in salita per 4 chilometri fino ad arrivare a Feldberg-Bärental (967 m), dove si trova la stazione ferroviaria più alta della Germania su linea a scartamento normale. Giunti all’incrocio giriamo a destra sulla Feldbergstrasse e dopo 125 metri giriamo a sinistra sulla Schrofenweg. Sempre in salita arriviamo a Altglashutten davanti Il Lago Schluchseealla chiesa dedicata a Sankt Wendelin. Pedaliamo sulla Kirchgasse, giriamo a sinistra sulla Falkauerstrasse ed usciamo dal paese. Sovrappassiamo la linea ferroviaria, giriamo subito a destra, oltrepassiamo un lungo parcheggio e su sterrato entriamo nella Foresta Nera. Attraversiamo la Raitenbucherstrasse e arriviamo al Lago Windgfallweiher. Continuiamo su sterrato, sempre all’interno della Foresta Nera, fino ad arrivare sulle sponde Lago Schluchsee a Aha. Sempre su sterrato perfettamente battuto costeggiamo le sponde del lago fino ad arrivare su un promontorio dove c’è un bel punto panoramico, l’Amalienruhe. Un tratto della pista ciclabile lungo il Lago SchluchseeContinuiamo su pista ciclabile fino ad arrivare alla diga. Giriamo a destra, passiamo sopra la diga e poi giriamo subito a destra, rimanendo sempre a fianco del lago. Proseguiamo il nostro giro mantenendo il lago sulla nostra destra e pedalando su sterrato dal fondo ben battuto e ricoperto da uno strato di giaietto. Poco prima di giungere al Ristorante Verperstube, ci fermiamo alla fontana per ricaricare le borracce. Percorriamo 1,3 km e arriviamo al Ristorante Verperstube dove facciamo una sosta golosa gustandoci due squisitissime fette di torta, una alle mele e una cheesecake (2,80 euro l’una), all’ombra e in pieno relax ammirando il Il Lago Schluchseemeraviglioso panorama sul lago e sulle montagne circostanti. Dopo questa bella pausa rimontiamo in sella e continuiamo a pedalare su sterrato risalendo il lago fino a Unteraha. Giunti all’incrocio con la Bunderstrasse 500 giriamo a sinistra e continuiamo su pista ciclabile asfaltata. Percorriamo 2,1 chilometri, prima in salita e poi in leggera discesa fino ad arrivare nel punto in cui attraversiamo la strada e andiamo ad imboccare la Raitenbucherstrasse. Siamo nuovamente lungo le sponde del Lago Windgfallweiher che in questo punto è frequentato da molti turisti. Proseguiamo su questa strada in salita, il primo chilometro ha una pendenza media del 6,5% poi si arriva a fianco di una croce e inizia la discesa. Oltrepassiamo Wildenhof, Raitenbuch e finalmente giungiamo a Lenzkirch. Giriamo a destra sulla B315 e dopo pochi metri giungiamo al parcheggio dove avevamo lasciato l’auto. 27/07/2018. Per visualizzare altre foto: link.