Winterthur - Ossingen - Cascate del Reno - Rheinau - Marthalen (Svizzera - Cantone Zurigo)

Località di partenza Winterthur (407 m)
Lunghezza 71,6 km
Quota massima 488 m
Dislivello complessivo in salita 839 m
Ciclabilità 100% - 90% asfalto e 10% sterrato
Arrivo Winterthur (407 m)
Acqua lungo il percorso SI - in ogni paese
Parcheggio a pagamento Renweg - Link
Traccia GPX Link
Mappa e profilo altimetrico Link

Come arrivare: dall’A1-A4 uscire a Winterthur – Wulfingen e imboccare la Hirzelstrasse che in seguito diviene Wulfingenstrasse. Giunti all’incrocio con Oberfeldweg si gira a destra dove ci sono alcuni parcheggi davanti alla chiesa. In caso siano tutti occupati si può continuare sulla Oberfeldweg sino all’incrocio con la Wartstrasse dove si gira a sinistra e si può parcheggiare nei pressi del campo sportivo, sempre a pagamento.
Winterthur: StadkirchePartendo da Winterthur imbocchiamo Talhofweg e giriamo a sinistra su Wartstrasse. Continuiamo sempre dritto dirigendoci verso la stazione ferroviaria dove, a causa dei lavori in corso, siamo costretti a salire le scale con bicicletta in spalla per sbucare su Bhanhofstrasse. Giriamo a sinistra su Stadthausstrasse e proseguiamo fino all’incrocio con Kasinostrasse dove giriamo prima a destra e successivamente a sinistra su Marktgasse. La via è piena di negozi e completamente pedonale, all’incrocio con Untere Kirchgasse giriamo a destra, costeggiamo la Stadkirche e ci fermiamo per scattare una foto al duomo. Giriamo a sinistra su Obere Kirchgasse e poi a destra su Marktgasse per una fotografia al Rathaus (1782-84). Proseguiamo su questa strada fino all’incrocio con Untere Graben, giriamo a sinistra e all’incrocio successivo a destra immettendoci su Stadthausstrasse. Dopo la fontana giriamo a sinistra costeggiamo il parco, attraversiamo Cascate del RenoMuseumstrasse e imbocchiamo Trollstrasse. La percorriamo quasi fino alla fine, giriamo a destra su Hermann Gotz strasse, sottopassiamo la linea ferroviaria e arriviamo su Ostrasse. Pedaliamo velocemente, mantenendo la ferrovia sulla nostra destra, percorriamo Hegistrasse giungendo alla stazione ferroviaria di OberWinterthur. Sempre seguendo la segnaletica verticale della pista ciclabile costeggiamo la Fraunfelderstrasse fino al bivio con la Hegmattenstrasse dove giriamo a destra. Inutile dire che fino a qui la pista ciclabile cittadina si è rivelata perfetta. Sottopassiamo la linea ferroviaria e successivamente anche la Fraunfelderstrasse e proseguiamo sulla Pappelweg. Seguendo la puntuale segnaletica verticale n. 45, di colore rosso dedicata alle biciclette, giriamo a sinistra sulla Pfaffenwiesensrasse Cascate del Renoe proseguiamo successivamente sulla Guggenbuhlstrasse. Sempre su pista ciclabile costeggiamo la Stadlerstrasse che in seguito piega verso destra. Sottopassiamo l’A1 e arriviamo a Stadel dove giriamo prima a destra e successivamente a sinistra immettendoci sulla Grundhofstrasse. Oltrepassiamo Grundhof e pedalando in mezzo alla campagna giungiamo a Kirch Dinhard. Giriamo a destra seguendo la segnaletica verticale indicante il n. 45 e arriviamo a Grut dove giriamo a sinistra e successivamente a destra immettendoci sulla Altikerstrasse. Inizia adesso una dura salita lunga 270 metri con una pendenza media del 9,7%. Giunti a Altikon percorriamo la Neunfornerstrasse, un lungo rettilineo che ci porta al ponte sul fiume Thur che dà il nome al Cantone Turgovia. Dopo il ponte la strada gira verso sinistra, ad un bivio seguiamo la segnaletica verticale indicante il n. 26 Schaffhausen (20 km) e Ottingen (6 km). Giunti a Fahrhof ci fermiamo alla Rheinau: il ponte copertofontana per fotografare una bella casa a graticcio. Pedaliamo in tutta tranquillità nella campagna Svizzera e, giunti a Burghof, giriamo a destra seguendo la segnaletica verticale indicante il n. 26 e Schaffhausen (20 km) e Ossingen (3 km). Velocemente raggiungiamo Ossingen dove ci fermiamo per fotografare le sue tipiche case a graticcio. Qui la segnaletica verticale indica a sinistra Schaffhausen (16 km), mentre a destra Stein am Rhein (18 km), meta di una nostra precedente vacanza (link). Giriamo a sinistra e continuiamo il nostro giro verso le cascate del Reno. E’ incredibile il numero di piste ciclabili che si intersecano, tutte ben segnalate. Giriamo a destra sulla Truttikerstrasse, usciamo da Ossingen e sottopassata la linea ferroviaria giriamo a sinistra. Proseguiamo su questa strada fino a Trullikon, dove giriamo a sinistra imboccando la Rudolfingerstrasse. Giunti al bivio con la Dorfstrasse teniamo la destra e arriviamo a Rudolfingen. Rheinau: KlosterkircheOltrepassato il paese ci immettiamo sulla Landstrasse e pedaliamo fino a Benken su strada trafficata senza la corsia riservata alle biciclette. Appena dopo il paese riprendiamo la pista ciclabile e giunti all’incrocio con la Benkemerstrasse attraversiamo la Landstrasse. Proseguiamo su questa strada, sottopassiamo l’A4 e arriviamo a Dachsen. Proseguiamo sempre dritto e finalmente arriviamo alle cascate del Reno. Purtroppo, a causa dei lavori di manutenzione, non possiamo imboccare lo stradello sulla nostra destra che conduce al ponte ferroviario che ci permetterebbe di passare sulla sponda opposta del Reno. Siamo costretti a tornare indietro fino a Dachsen, dove, all’incrocio con la Hindergartenstrasse, giriamo a destra. Sottopassiamo la linea ferroviaria, giriamo a destra sulla Steinbodenstrasse e alla fine della strada giriamo a sinistra sulla Fahreweg. In discesa raggiungiamo il ponte ciclopedonale sul fiume Reno e lo attraversiamo. Affrontiamo la dura salita che ci conduce a Nohl, dove giriamo a destra imboccando la Dorfstrasse. Proseguiamo fino al parcheggio delle cascate del Reno e oltrepassato il parcheggio proseguiamo in salita sulla Nohlstrasse e succcessivamente sulla Rheinfallstrasse fino al punto panoramico. Qui possiamo ammirare le cascate del Reno in tutta la loro bellezza e scattiamo numerose foto. Ci rinfreschiamo alla Rheinau: Klosterkirchefontana, perché fa molto caldo, e poi rimontiamo in sella. Imbocchiamo uno stradello in forte discesa che ci conduce direttamente sul lungofiume. Anche qui scattiamo numerose foto e poi cerchiamo un bel posticino all’ombra per mangiare i nostri panini. Dalla partenza a qui abbiamo percorso 41 km superando un dislivello di 459 metri. Dopo questa fantastica sosta rimontiamo in sella e, costeggiando il Reno giungiamo all’inizio delle scale che conducono a diversi punti panoramici. Finita la visita delle magnifiche cascate del Reno rimontiamo in sella e, passando per il parcheggio, sbuchiamo sulla Nohlstrasse e pedalaimo fino a Nohl. Al bivio con la Dorfstrasse giriamo a sinistra, proseguiamo fino al bivio con la Neuhauserstrasse ed entriamo in Germania. La vecchia dogana è chiusa e noi proseguiamo fino a Altenburg. Giriamo verso sinistra sulla Rheinauserstrasse, attraversiamo il Reno sul Marthalencaratteristico ponte coperto ed entriamo a Rheinau. Ci dirigiamo alla Bergkirche per ammirare il panorama da questo bel punto panoramico poi proseguiamo il giro fino ad arrivare alla Klosterkirche dove eravamo stati nel 2015. Ripassiamo il ponte e imbocchiamo sulla sinistra la Chorbstrasse e pedaliamo in salita fino ad immetterci sulla Poststrasse. Continuiamo dritti fino al bivio con la Radhofstrasse dove giriamo a destra e giungiamo a Marthalen, il paese dalle caratteristiche casette svizzere a graticcio. Giriamo a destra sulla Altenerstrasse e pedaliamo su questo lungo rettilineo fino ad Alten. Oltrepassato il paesino, attraversiamo la Thur e pedaliamo su Altenstrasse fino al bivio con la Flaacherstrasse dove giriamo a sinistra. Velocemente raggiungiamo Andelfingen, giriamo intorno alla chiesa percorrendo la Landstrasse e ci fermiamo alla fontana per ricaricare le borracce e per rinfrescarci la testa. Rimontati in sella seguiamo la Marthalensegnaletica verticale indicante il sentiero n. 86 e Winterthur. Giriamo a destra e imbocchiamo la Humilkonerstrasse. Passiamo a fianco della stazione ferroviaria e proseguiamo dritto fino ad imboccare la pista ciclabile che costeggia la strada. Giunti al bivio teniamo la destra e al bivio successivo giriamo a sinistra. Pedaliamo su questa pista ciclabile davvero molto bella che serpeggia nella verde campagna Svizzera fino ad arrivare a Henggart. Giriamo a sinistra su Oberwilerstrasse, oltrepassiamo i binari della ferrovia, alla rotonda proseguiamo dritto e poi giriamo a destra su pista ciclabile dedicata e sovrappassiamo l’A4. Sempre su pista ciclabile giriamo a destra e pedaliamo fino a Hettlingen. Giriamo a destra imboccando Alte Shaffausenstrasse e dopo la fontana giriamo a destra seguendo la segnaletica verticale indicante il n. 86 e Winterthur (7 km). Usciamo dal paese, anche questo caratterizzato da case a graticcio, e pedaliamo sulla Un tratto di strada presso AltenStationstrasse fino all’incrocio con la Worbigstrasse dove giriamo a sinistra. Continuiamo dritto fino all’incrocio con la Rietstrasse, giriamo a destra e arriviamo a Neuwingert. Proseguiamo a fianco dei binari della ferrovia, che manteniamo sulla nostra destra, sovrappassiamo sia l’A4 che l’A1 e arriviamo ad immetterci sulla Weinbergstrasse. Costeggiamo alcuni meleti e giunti all’incrocio con Talhofweg giriamo a destra. In netta discesa attraversiamo i binari della ferrovia, attraversiamo sulle strisce pedonali Wulflingerstrasse e arriviamo a destinazione. 25/07/2018. Per visualizzare altre foto: link