Piateda - Dosso del Sole - Le Piane - Armisola - Sazzo (Sondrio)

Località di partenza Piateda (300 m) Sondrio
Lunghezza 35,2 km
Quota massima 1648 m Armisola
Dislivello complessivo in salita 1450 m
Ciclabilità 100% - 60% asfalto e 40% sterrato
Arrivo Piateda (300 m) Sondrio
Acqua lungo il percorso SI - Previsdomini - Dosso del Sole - Le Piane - Armisola
Parcheggio libero Via Ragazzi del '99 - Link
Traccia GPX Link
Mappa e profilo altimetrico Link

Come arrivare: da Sondrio si percorre la SS38 in direzione di Tirano. All’altezza di Poggiridenti si gira a destra e superiamo il sottopasso della ferrovia fino all’incrocio con via Amonini. Si gira a sinistra e si prosegue fino alla chiesa di Piateda dove imbocchiamo a sinistra la stradina, Via Ragazzi del '99, che porta al parcheggio libero.
Armisola: la passerella di legnoLasciamo l’auto nel parcheggio, torniamo verso l’incrocio principale e giriamo a sinistra pedalando sulla SP45 di Piateda. Dopo aver passato il New Messico (discoteca inaugurata negli anni ‘80) svoltiamo a destra in via Dosso Piano seguendo l’indicazione stradale indicante Piateda Alta (6 km) e iniziamo a salire. Siamo sul versante orobico della Valtellina. La strada, tutta asfaltata, ha una pendenza costante che permette di impostare una pedalata regolare. Dopo 3,3 km con pendenza media del 6,2% arriviamo a Previsdomini. Proseguiamo sempre in salita e giunti alle porte di Monno, giriamo a sinistra. Oltrepassiamo le case del piccolo paesino e proseguiamo, sempre in salita, fino ad arrivare alla chiesa di Piateda Alta. Proseguiamo La chiesa di Piateda Alta e il panorama verso le Alpi Reticheverso la località Gaggio, dove c’è un bacino idroelettrico, e giunti al bivio dove a sinistra si scende e si continua sulla decouville in direzione di Briotti noi teniamo la destra e saliamo verso Le Piane. Dal parcheggio a qui abbiamo percorso 10,3 km superando un dislivello di 813 metri con una pendenza media del 7,9%. Dopo un breve tratto su asfalto inizia il tratto cementato, oltrepassiamo la località Burnik e proseguiamo in salita guadagnando quota senza difficoltà. Ci fermiamo ogni tanto per approfittare dei prodotti del bosco come gustose fragoline e saporitissimi mirtilli. Il cementato lascia il posto alloUn tornante verso Le Piane sterrato e proseguiamo in salita arrivando al Dosso del Sole dove ci fermiamo alla fontanella per ricaricare le borracce. Dal bivio del Gaggio a qui abbiamo percorso 2,4 km superando un dislivello di 233 metri con una pendenza media del 9,6%. Un cartello indica Le Piane-Rifugio Alpini (3 km) a sinistra mentre verso destra Le Corne (3 km) e Campiolo (2 km). Giriamo a sinistra e continuiamo in salita fino ad arrivare a Le Piane. Ancora un tornante e giungiamo al Rifugio Associazione Nazionale Alpini di Piateda a quota 1550 m (oggi chiuso). Dal Dosso del Sole a qui abbiamo percorso 3,2 km superando un dislivello di 254 metri con una pendenza media del 7,7%. Facciamo una breve sosta mangiando due panini alla bresaolaDa Le Piane verso Armisola con le Cime Giumella e due banane. Dopo questa sosta ristoratrice riprendiamo le biciclette e a spinta ci incamminiamo verso la località Armisola. Superata la ripida salita, il sentiero prosegue in falsopiano fra verdi prati, rimontiamo in sella e pedaliamo in leggera discesa attraverso il bosco di abeti. Ogni tanto facciamo un breve tratto con bici a fianco e finalmente arriviamo all’inizio della bella passerella di legno che conduce a Armisola (1648 m). Dal Rifugio fino a qui abbiamo percorso 856 metri superando un dislivello di 102 metri con una pendenza media del 11,7% e una pendenza massima del 22,2%. Saliamo sulla passerella e procediamo in discesa prestando attenzione alle assi sconnesse o mancanti. E’ un peccato che un’opera così bella manchi di manutenzione. Da Le Piane verso ArmisolaBasterebbe sostituire le assi ammalorate, circa una trentina, per mettere la struttura in sicurezza. La lunghezza della passerella è di circa 812 metri. Il paesaggio è magnifico, davanti a noi si elevano, dalla nostra sinistra verso destra: la Punta di Santo Stefano (2692 m), la Bocchetta del Reguzzo (2621 m), il Pizzo di Rodes (2824 m) e le Cime Giumella (2690 m). Incantati dalla bellezza del posto ci sediamo sulla passerella e facciamo una sosta di circa un’ora in contemplazione. Sulle montagne si vedono ampie macchie di rododendri in fiore e nei prati è un tripudio di colori. Dopo questa bella sosta rimontiamo in sella, attraversiamo il ponte sul torrente Serio, dove alcune mucche al pascolo nel prato vicino si godono la quiete del luogo, e ciArmisola: la passerella in legno fermiamo alla baita per chiedere se, in questo periodo, sono disponibili burro, formaggio e ricotta. Purtroppo, l’allevatore ci risponde che le mucche in questo periodo non producono ancora molto latte ed è necessario aspettare almeno la metà di luglio per poter gustare questi prodotti genuini. Rimontiamo in sella e proseguiamo il nostro giro affrontando varie ripide discese su carrareccia ricoperta da sassi smossi e ghiaione di riporto, il più pericoloso perché la ruota affonda facendo “sbandare” le MTB. Perdiamo velocemente quota grazie ai vari tornanti, oltrepassiamo Paiosa e arriviamo sulla decauville, un percorso ciclabile che conginge la località Briotti alla località Vedello. Noi proseguiamo verso Briotti e, ritrovato l’asfalto, ci Armisoladirigiamo al bar Dosso del Grillo per una sosta a base di cappuccino (3 euro) e per prendere un pò di fresco in questo luogo tranquillo. Dopo questa sosta rimontiamo in sella e velocemente, in discesa, oltrepassiamo i piccoli centri abitati di Prestinè, Berniga, Gerna, Tripolo fino ad arrivare al Santuario di San Luigi a Sazzo. Consigliamo di visitare l’interno del Santuario, in stile barocco lombardo. Imbocchiamo di nuovo la discesa che ci porterà direttamente sulla pista ciclabile “Sentiero Valtellina”. Giriamo a sinistra, percorriamo 2,6 km pedalando con il fiume Adda sulla nostra destra e oltrepassando i paesi di Carolo e Boffetto fino ad arrivare a Piateda dove avevamo lasciato l’auto. 23/06/2018. Per visualizzare altre foto: link

Altri itinerari nei dintorni
  1. Rifugio Mambretti
  2. Laghi di Santo Stefano 1
  3. Armisola trekking
  4. Vedello - Briotti
  5. Laghi di Santo Stefano 2
  6. Armisola ciaspole
  7. Lago di Scais
  8. Baite di Pessa
  9. Armisola MTB
  10. Lago di Venina
  11. Passo del Forcellino
  12.