Giro dei tre Passi: Passo della Cisa - Passo del Cirone e Passo del Silara (Parma)

Località di partenza Berceto (788 m) Parma
Lunghezza 57,6 km
Quota massima 1275 m Madonna dell'Orsaro
Dislivello complessivo in salita 1595 m
Ciclabilità 100% asfalto
Arrivo Berceto (788 m) Parma
Acqua lungo il percorso SI - Gragnana San Rocco - Staiola - Marra
Parcheggio libero SS62 della Cisa - Link
Traccia GPX Link
Mappa e profilo altimetrico Link

Come arrivare: da Parma si percorre la SS62 (via La Spezia) seguendo le indicazioni per Collecchio. Aggirato il paese grazie alla tangenziale si passano i centri abitati di Gaiano e Ozzano Taro. Giunti a Fornovo di Taro si percorre via Nazionale in direzione di Borgo Val di Taro. Al bivio lasciare la SS62 e prendere a destra la SP308 in direzione di Borgo Val di Taro. Percorre il fondovalle e superare i paesi di Citerna e Solignano. Arrivati a Ghiare di Berceto, inizia la salita sulla SP19 a fianco del torrente Manubiola e dopo 12 km si arriva a Berceto.
Passo della CisaPrima di passare alla descrizione premettiamo che le strade che incontreremo lungo il percorso sono molto secondarie e, a giro concluso, possiamo dire di aver incontrato un paio di auto in transito e una decina di ciclisti. Questo ci ha permesso di pedalare in tutta tranquillità e di godere del panorama verdeggiante collinare circostante. Lasciamo l’auto nel parcheggio e, in compagnia di Corrado, iniziamo a pedalare verso il Passo della Cisa. La strada prosegue per 4 km in leggero falsopiano poi inizia a salire con una pendenza media del 3,6% per i restanti 4,3 km. Finalmente arriviamo al Passo della Cisa (1061 m) dove è situata, in cima a una lunga scalinata, la chiesetta di Nostra Signora della Guardia, che nel 1965 venne eletta patrona di tutti gli sportivi nel mondo. Al suo interno è custodita, tra le altre, la maglia rosa che Adorni indossò nel Giro d’Italia del 1965. Facciamo una breve sosta per ammirare il panorama. Sotto di noi si può vedere l’autostrada della Cisa, mentre alla nostra sinistra si erge il Monte Borgognone (1401 m). Sullo sfondo del panorama si staglia la cima del Monte Orsaro (1830 m). Risaliti in sella iniziamo la discesa, percorriamoPracchiola 1,1 km e al bivio giriamo a sinistra seguendo la segnaletica stradale indicante Valdantena e Gravagna, poco prima della casa cantoniera situata al km 55. Proseguiamo in discesa per 5,5 km fino ad arrivare a Gravagna San Rocco, dove ci fermiamo per fotografare il campanile in sasso situato dietro la chiesa. Da qui è possibile vedere il viadotto dell’autostrada A15 della Cisa. Continuiamo la pedalata, sempre in discesa, oltrepassiamo Gravagna Montale e arriviamo in località Molinello (400 m) dove giriamo a sinistra seguendo l’indicazione stradale per Cirone. Attraversiamo il ponte sul torrente Civasola, il ponte sul fiume Magra e iniziamo la salita verso il Passo del Cirone. Percorriamo la SP42 Madonna dell'Orsaroe a Casalina passiamo davanti all’imponente chiesa di San Matteo costruita su un contrafforte. Questa zona è attraversata dalla via Francigena e poco distante da qui c’è il ponte di Groppodalosio, del 1574, alto 16 metri e costruito interamente in pietra. Continuiamo a pedalare, attraversiamo il ponte sul fiume Magra e giungiamo a Pracchiola (680 m), un paesino sperduto fra le montagne. Continuiamo in salita su questa strada tortuosa, superiamo alcuni tornanti e dopo aver percorso 13,8 km dalla località Molinello, superando un dislivello di 849 metri con una pendenza media del 6,1%, arriviamo al primo Passo del Cirone (1246 m) caratterizzato da una piccola chiesettina sulla destra, la Madonna dell’Orsaro (1275 m). Con la bicicletta a spinta saliamo su sterrato fino alla chiesetta dove notiamo una Passo del Cironetarga in marmo posta il 9 luglio 2017, una settimana fa, in commemorazione del trentesimo anniversario della posa della statua della Madonna sul Monte Orsaro (1831 m). Sulla lunetta del portale è rappresentata una sacra composizione che racchiude i fatti più significativi della vita di Cristo: Annunciazione, Nascita, Crocifissione scolpiti nel marmo di Carrara. La segnaletica verticale indica Monte Tavola (ore 0,45) e Bocchetta del Tavola (ore 1) sempre su sentiero sterrato. Dal Passo del Cirone, posto tra le valli della Parma e del Magra, è possibile osservare i lontani profili del Monte Molinatico (1549 m), del Monte Gottero (1639 m), del Monte Caio (1580 m), del Monte Navert (1654 m), mentre nelle vicinanze il Monte Orsaro e il Monte Borgognone (1401 m). Facciamo una breve sosta per alimentarci, ritorniamo sull’asfalto e proseguiamo in salita per circa 400 metri arrivando al secondo Passo del Cirone (1255 m). Eravamo stati qui nel 2012 per un trekking (link). Ci lanciamoLa strada che dal Passo del Cirone scende verso Cirone in discesa e subito notiamo che la strada peggiora, in alcuni tratti, a causa delle frane. L’asfalto è stato sostituito da sterrato ricoperto di brecciolino e dobbiamo prestare molta attenzione, soprattutto in frenata. Giunti a Cirone, dopo il cimitero, giriamo sulla sinistra seguendo le indicazioni stradali per Berceto, Marra e Passo Silara. Sempre in discesa raggiungiamo il bivio per Staiola dove, vicino alla chiesa, c’è una fontana. Continuiamo a pedalare sulla SP74 e arrivati al km 4 inizia nuovamente la salita. Oltrepassiamo la località Marra (850 m), dove la fontana, a causa della siccità, è in “secca”. Proseguiamo impostando una pedalata regolare per superare i 350 metri di dislivello che ci Passo del Silara: da sx Corrado e Fabrizioseparano dal Passo del Silara. Dopo aver percorso da Marra 4,8 km con una pendenza media del 7% arriviamo al Passo del Silara (1200 m), dove eravamo stati nel 2012 raggiungendolo dal versante opposto (link). Ci fermiamo per la foto di rito e poi approfittiamo dell’ombra dei faggi per un ultimo spuntino. Dopo questa sosta ristoratrice rimontiamo in sella e in discesa raggiungiamo velocemente la SP15 che proviene da Calestano. Giriamo a sinistra e affrontiamo l’ultima salita della giornata, quella che ci porta al Poggio di Berceto dove avevamo lasciato l’auto. 15/07/2017. Per visualizzare altre foto: link.

Altri itinerari nei dintorni
  1. Monte Molinatico
  2. Passo del Silara
  3. Berceto
  4. Giro dei 3 Passi
  5. Passo del Cirone
  6.