Chiareggio - Val Sissone - rifugio Tartaglione (Sondrio)

Località di partenza Chiareggio (1612 m) - Sondrio
Quota massima 2350 m (quasi al passo della Corna di Sissone di dentro)
Dislivello complessivo in salita 1000 m
Arrivo Chiareggio (1612 m) - Sondrio
Acqua lungo il percorso SI
Parcheggio libero Chiareggio, Pian del lupo - Link

Come arrivare: da Sondrio si percorre la SP15 fino a Chiesa in Valmalenco, poi si seguono le indicazioni per la località di Chiareggio. Dopo circa 11 km si arriva a Chiareggio.

Lungo il sentiero della Val Sissone

Dopo aver attraversato il paese di Chiareggio, lasciamo l’auto nell’ultimo parcheggio disponibile, in località Pian del Lupo, vicino al torrente Mallero. Da qui inizia il percorso che ci condurrà in Val Sissone tramite una comoda carrareccia, mantenendo il torrente Mallero sulla sinistra. Attraversato un ponte, troviamo dei cartelli indicatori per i rifugi Del Grande – Camerini e Tartaglione – Crispo. Ignoriamo questa deviazione e proseguiamo fino ad arrivare al piccolo nucleo di case (quasi tutte diroccate) dell’Alpe Forbesina (1640 m). Superato il paese proseguiamo e ci inoltriamo nel bosco diLe cime della Val Sissone larici fino ad arrivare all’Alpe Laresin (1710 m). Questo percorso coincide con quello dell’Alta Via della Val Malenco, (tappa n. 3) ed è contrassegnato dai triangoli gialli al posto dei più noti segnavia bianco-rossi. Usciti dal bosco, proseguiamo il percorso su sfasciumi e pietraie fino a giungere a una cascata dalla modesta portata d’acqua, ma dal salto considerevole. Qui troviamo i cartelli Il Disgrazia e la sua vedrettasegnavia che, a sinistra, indicano la direzione verso il passo di Mello (3 ore) e, a destra, la direzione verso il rifugio Del Grande – Camerini (2 ore). Seguiamo la seconda indicazione, oltrepassiamo il torrente e iniziamo una ripida salita verso destra, resa ancora più impegnativa, man mano che si sale, dalla recente nevicata. Siamo però compensati dal grandioso panorama. La nostra vista spazia dal Monte Disgrazia (3678 m) con la sua vedretta e alcuni seracchi, al Monte Pioda (3431 m), al Passo di Mello (2992 m), alle cime di Chiareggio (3107 m) e alla Punta Baroni (3203 m). Di fronte a noi si erge il Monte Sissone (3330 m), la cima di Rosso (3366 m) e la cima di Vazzeda (3301 m). Continuiamo a salire, ma il sentiero scompare sotto la neve e siamo costretti ad aprirci la pista seguendo a vista i triangoli gialli. Arriviamo nei pressi di un caratteristico masso bianco e scorgiamo inIl sentiero innevato verso il passo della Corna di Sissone di dentro lontananza la traccia da seguire per arrivare al passo della Corna di Sissone di dentro (2438 m). Proseguiamo ancora per un po’ fino ad avvistare il Passo, ma una coltre di neve rende troppo rischioso il passaggio e così decidiamo di tornare indietro, ripromettendoci di riprendere il prossimo anno il percorso fino a raggiungere il rifugio, tra l’altro, già chiuso in questa stagione. Grazie alle nostre impronte sulla neve lasciate in precedenza, riusciamo a percorrere a ritroso il sentiero sino a raggiungere di nuovo la cascata. Arrivati all’Alpe Laresin facciamo una deviazione verso il rifugio Tartaglione – Crispo (1800 m), in questo periodo già chiuso, e, in circa 10 minuti arriviamo sul terrazzo da dove è possibile godere di un panorama veramente notevole. Alle spalle del rifugio si può notare, da sinistra, il Pizzo Tremoggia (3441 m), il Pizzo Malenco (3438 m) e la Sassa d’Entova (3329 m), il rifugio Longoni e, lasciato in uno stato di abbandono, anche il rifugio Scerscen. Sul fianco destro del rifugio Il rifugio TartaglioneTartaglione si vedono il Pizzo Ventina (3261 m) e il monte Disgrazia con la sua vedretta. Per la strada del ritorno scegliamo il sentiero che sale, a sinistra, a pochi passi dal rifugio. E’ il sentiero che porta all’alpe di Vazzeda inferiore per poi scendere fino al ponte sul Mallero che avevamo attraversato all’inizio del giro. Da qui, in pochi minuti arriviamo al parcheggio, dove avevamo lasciato l’auto il mattino. 29/09/2010. Per visualizzare altre foto: link.

Altri itinerari nei dintorni
  1. Rifugio Longoni
  2. Rifugio Camerini
  3. Bocchel del Cane e Lago Pirola
  4. Alpe Pirlo - Trekking
  5. Laghi di Campagneda
  6. Laghetti di Sassersa
  7. Rifugio Tartaglione
  8. Sasso Nero
  9. Ex Rifugio Scerscen
  10. Rifugio Bosio - Ciaspole
  11. Passo del Muretto
  12. Rifugio Marinelli
  13. Alpe Musella
  14. Rifugio Bosio - MTB
  15. Rifugio Motta - Lago Palù