Miralago - Poschiavo - Selva - Torn (Poschiavo) Svizzera

Località di partenza Miralago (965 m) Svizzera
Lunghezza 31,1 km
Quota massima 1642 m
Dislivello complessivo in salita 1036 m
Ciclabilità 100% - 20% asfalto e 80% sterrato
Arrivo Miralago (965 m) Svizzera
Acqua lungo il percorso SI - Cantone - Poschiavo - Selva
Parcheggio libero Miralago - Link
Traccia GPX Link
Mappa Link
Itinerari in Svizzera Link

Come arrivare: da Sondrio si percorre la SP38 fino a Tirano. Al santuario della Madonna di Tirano, alla rotonda si gira a sinistra e si prosegue verso la dogana di Campocologno. Si continua per Campascio, Brusio e Miralago.
MiralagoLasciamo l'auto nel comodo parcheggio libero all'inizio del paesino di Miralago, attraversiamo le sbarre del passaggio a livello e giriamo subito a sinistra. Su sterrato raggiungiamo la stazione del Trenino Bernina Express e ci fermiamo per scattare alcune foto al lago e alle montagne circostanti. Riprendiamo a pedalare, su strada sterrata, mantenendo il lago sulla nostra destra. L’altra riva del lago è vietata al transito delle biciclette. Lungo la pista ciclo-pedonale ci sono molti punti panoramici che invitano ad una breve sosta per contemplare il panorama. Arriviamo a Le Prese, riprendiamo l’asfalto e passiamo davanti alla stazione. Giriamo a destra e proseguiamo su pista ciclo-pedonale costeggiando il lago dirigendoci verso Cantone. Il lungolago è molto curato e ci sono delle stupende aeree di sosta attrezzate con tavoli e barbecue. Giunti nei pressi di una cava di sabbia giriamo a sinistra, poi a destra,Un tratto della carrareccia prima di Selva attraversiamo la strada e proseguiamo in piano attraverso un bel boschetto di betulle fino a giungere in un’altra area pic-nic. Giriamo a sinistra e con poche pedalate entriamo a Cantone, un piccolo paesino molto curato. Oltrepassiamo un sottopasso illuminato, la fontana e facciamo una breve sosta per un saluto a Pierino e Wanda che avevamo conosciuto durante una nostra precedente escursione (link). Proseguiamo dritto. L’asfalto lascia il posto allo sterrato e velocemente pedaliamo verso Poschiavo passando per Pagnoncini, dove iniziamo a seguire la segnaletica verticale n. 431 indicante Selva- Torn. Procediamo su asfalto fino a Poschiavo, giriamo a sinistra sulla caratteristica via di Palaz e poi a destra sulla strada 29. Oltrepassiamo il ponte sul Poschiavino, la Selvastazione e poco prima del ponte successivo giriamo a sinistra imboccando via da Solch. Inizia adesso la salita, giriamo a sinistra al primo incrocio imboccando via da Resena e dopo poco inizia lo sterrato. La carrareccia, dal fondo compatto, all’inizio costeggia la ferrovia retica poi, oltrepassati i binari, sale con più decisione fino ad immetterci sulla strada asfaltata che conduce a Cavaglia. Da via da Solch a qui abbiamo percorso 1,3 km con una pendenza media del 9,7%. Giriamo a sinistra e proseguiamo in salita per 3 km con pendenza media del 10,2% fino a giungere ad un incrocio dove la segnaletica verticale con il percorso n. 431 indica di girare a sinistra e lasciare la strada asfaltata che sale a Cavaglia. Continuiamo in salita su questa carrareccia dal fondo ben battuto fino ad arrivare a Val (1631 m) dove la segnaletica verticale indica a sinistra il percorso 431, Selva (ore 1 ¼) e Alpe d’UrPanorama sul lago di Poschiavo e i paesini di Le Prese e Cantone (ore 1 ½) mentre proseguendo dritto si giunge all’Alpe Confinale (ore 1), Braita (ore 1) e Cavaglia (ore 2). Dal bivio a qui abbiamo percorso 1,7 km con pendenza media del 10,8%. Ci dobbiamo complimentare con gli svizzeri per la costante presenza della segnaletica verticale n. 431 che è posizionata ad ogni bivio e permette di seguire il percorso senza indecisioni. Oltrepassato il ponte si sale leggermente, poi inizia la discesa fino ad arrivare al bivio dove la segnaletica n. 431 indica di girare a destra. Inizia ora un single track poco pedalabile e percorriamo 1,7 km quasi sempre spingendo la MTB. Il sentiero non è particolarmente brutto ma risulta leggermente esposto e il fondo è abbastanza umido, Preferiamo spingere le biciclette. Rimontati in sella pedaliamo fra le case del paesino su comoda L'ultimo tratto di discesa verso Le Presecarrareccia. Proseguiamo in falso piano per 1,1 km, ci fermiamo un momento per fotografare il pianoro dove sorgono le case e la chiesetta di Selva e proseguiamo in discesa per altri 800 metri fino a Selva (1454 m) dove ritroviamo l’asfalto. La segnaletica verticale indica a sinistra Quadrada (ore 1 ¼) e Passo di Canciano (ore 3 ½) mentre dritto Madreda (ore 0,15) e Le Prese (ore 1 ¼). Ci fermiamo vicino alla fontana per fotografare una vecchia ghiacciaia in sasso, poi rimontiamo in sella e velocemente, in discesa, ci dirigiamo a Madreda (1370 m). Qui la segnaletica verticale indica a destra il sentiero 431, Torn (ore 1 ¼) e Alp Valuglia (ore 3 ¼) mentre a sinistra Poschiavo (ore 1 ¼), Plaz (ore 0,30) e le Prese (ore 1). Giriamo a destra riprendiamo a salire su carrareccia sterrata. Percorriamo 1,3 km con una pendenza media dell’8,3% poi la salita si attenua e proseguiamoPanorama sul lago di Poschiavo impostando una pedalata regolare fino ad arrivare in un punto panoramico dove si vede perfettamente il lago di Poschiavo. Approfittiamo della sosta per mangiare un panino e poi percorriamo gli ultimi metri di salita giungendo in uno slargo dove la segnaletica n. 431 indica di girare a sinistra. Inizia la discesa e rapidamente giungiamo a Torn (1410 m) dove la segnaletica verticale indica a sinistra il sentiero per MTB mentre proseguendo dritto si arriva all’Alp Valuglia (ore 2), Tre Croci (ore 2 ½) e Cavaione (ore 4 ¾). Giriamo a sinistra imboccando la carrareccia erbosa che si inoltra nel bosco. Qui inizia la vera discesa, molto ripida e con vari tornantini stretti che ci permette di raggiungere Le Prese. Da Torn ad immetterci sulla strada 29 abbiamo percorso 2,9 km con una pendenza media negativa del 14,9% e massima del 21,7%. Percorriamo pochi metri della strada 29 fino ad arrivare nei pressi dell’hotel Le Prese dove giriamo a destra. Imbocchiamo la pista ciclabile che avevamo percorso all’andata costeggiando il lago di Poschiavo fino ad arrivare a Miralago e poi al parcheggio. 24/09/2016. Per visualizzare altre foto: link

Altri itinerari nei dintorni
  1. San Romerio - MTB
  2. Lago Viola - MTB
  3. Albertusc
  4. San Romerio - ciaspole
  5. Lago Viola - ciaspole
  6. Cavaione
  7. Lagh dal Teo
  8. Val Roseg
  9. Chamanna Segantini
  10. Passo del Bernina
  11. St. Moritz
  12. Passo di Val Viola
  13. 431 - Selva - Torn
  14. Col d'Anzana
  15. Val dal Fain
  16. Lago di Poschiavo