Marzolara - Calestano - Vigolone - Signatico - Passo di Fragno (Parma)

Località di partenza Marzolara (300 m) Parma
Lunghezza 38,7 km
Quota massima 968 m
Dislivello complessivo in salita 1176 m
Ciclabilità 100% - 75% asfalto e 25% sterrato
Arrivo Marzolara (300 m) Parma
Acqua lungo il percorso SI - Calestano - Vigolone - Fonte San Giovanni
Parcheggio libero Marzolara, di fronte al ristorante Blue River - link
Traccia GPX Link
Mappa e profilo altimetrico Link

Come arrivare: da Parma si percorre via Langhirano fino a Pilastro. Si gira a destra sulla SP32 in direzione di Felino. Si prosegue sempre dritto attraversando il paese fino all’incrocio con la SP15. Si gira a sinistra e si seguono le indicazioni per Calestano. Superata la frazione di La Cascina, poco dopo si gira a destra e appena oltrepassato il ponte sul torrente Baganza c’è il parcheggio.
Verso via AurigaLasciamo l’auto nel parcheggio del ristorante Blue River e imbocchiamo via Casana, subito in salita. Percorriamo 1,8 km su asfalto con pendenza media del 5,4% prima di abbandonare l’asfalto e iniziare lo sterrato. Giriamo a destra e imbocchiamo la “Tartufo bike”, una carrareccia purtroppo in pessimo stato di manutenzione. Siamo costretti a scendere di sella e iniziare a spingere le nostre MTB facendoci largo tra la vegetazione e i numerosi rami caduti che ingombrano il percorso. Ogni tanto riusciamo a risalire in sella e percorrere qualche breve tratto, ma la mancanza di manutenzione rende questo tratto impraticabile. Percorriamo circa 1 km con una pendenza media del 13,1% e finalmente giungiamo su una carrareccia ben tenuta. Risaliti in sella iniziamo a pedalare in falsopiano, poi ritroviamo l’asfalto e pedaliamo in decisa salita percorrendo 300 metri con una pendenza del 13,7%. Dalla via Auriga Marzano: la chiesaprendiamo la strada asfaltata a sinistra e ci dirigiamo velocemente verso la chiesa di Marzano, dove ci fermiamo per scattare una foto alle colline circostanti e alla valle del Taro.  Proseguiamo in discesa fino a Lesignano Palmia, dove ci immettiamo sulla SP39 che sale da Respiccio e affrontiamo un breve tratto di salita verso Calestano. Da qui abbiamo una bella vista verso il Monte Prinzera e la vallata sottostante. Giunti a Calestano (417 m) oltrepassiamo il ponte sul torrente Baganza e alla rotonda giriamo a destra iniziando la salita verso Ravarano. Giunti alla deviazione per Vigolone – Fonte San Giovanni giriamo a sinistra e iniziamo i 3,8 km di salita. Il primo km ha una pendenza media dell’8,9%, il km successivo del 9,5% e il restante 1,8 km una pendenza Lesignano Palmia: panorama verso il Monte Prinzeramedia del 9,6%. Giunti al quadrivio giriamo a destra e ci dirigiamo a Vigolone dove rimbocchiamo le borracce alla fontana. Proseguiamo ancora qualche metro fino a raggiungere la chiesa del paese, dove facciamo una breve sosta, poi torniamo all’incrocio e proseguiamo dritto seguendo l’indicazione turistica per la Fonte di San Giovanni. Girando a destra si arriva a Ravarano. Affrontiamo 100 metri di salita al 13,4%, poi l’asfalto lascia il posto allo sterrato. La carrareccia è ben tenuta e il fondo compatto permette di pedalare senza problemi. Proseguiamo in un alternarsi di sali e scendi fino ad arrivare alla Fonte di San Giovanni, costituita da un semplice tubo che fuoriesce dal terreno. Dall’inizio dello sterrato a qui abbiamo percorso 1,7 km e siamo a circa 830 metri di altitudine. La carrareccia scende leggermente per altri 100 metri prima di iniziare a salire con più Vigolonedecisione. Percorriamo 1,6 km con una pendenza media del 9,6% arrivando alla cima Coppi della giornata, quota 968 metri. Siamo sullo spartiacque delle due vallate, la val Baganza e la val Parma, il posto è veramente molto panoramico e siamo contenti di essere arrivati fino a qui. Ci concediamo una breve sosta per ammirare il paesaggio e poi ci lanciamo in discesa prestando particolare attenzione ai sassi smossi.  Giunti a Signatico ritroviamo l’asfalto, giriamo a sinistra e proseguiamo verso Canesano. Da Vigolone a qui abbiamo percorso 4,2 km di sterrato. Percorriamo in falsopiano 1,7 km poi giriamo secco a destra imboccando un’altra carrareccia sterrata che ci condurrà al Passo di Fragno. La carrareccia in Panorama verso Vigolonealcuni tratti è un pò dissestata ma sempre pedalabile e dopo aver percorso 3,2 km in falsopiano giungiamo al Passo di Fragno ad 853 metri di altezza. Indossiamo i giubbetti antivento e poi rimontiamo in sella lanciandoci in un’esilarante discesa. Superiamo velocemente Fragnolo e Fragno fino a Calestano dove giriamo a destra, imboccando la SP15. Continuiamo a pedalare verso Marzolara e, dopo il paese, raggiungiamo il bivio dove giriamo a sinistra, seguendo la segnaletica stradale indicante Sala Baganza e San Vitale Baganza. Oltrepassiamo il ponte sul torrente Baganza e arriviamo al parcheggio dove avevamo lasciato l’auto. 18/06/2016

Altri itinerari nei dintorni
  1. Salti del Diavolo - MTB
  2. Salti del Diavolo - Trek
  3. Salti del Diavolo - Ciaspole
  4. Monte Vitello
  5. Calestano
  6. Barbiano
  7. Marzolara - Vigolone