Sant'Anna - Triangia - Ligari - Lago di Colina (Sondrio)

Località di partenza Sant'Anna (422 m) - Sondrio
Lunghezza 41 km
Quota massima 2075 m Lago di Colina
Dislivello complessivo in salita 1680 m
Ciclabilità 100% - 50% asfalto e 50% sterrato
Arrivo Sant'Anna (422 m) - Sondrio
Acqua lungo il percorso SI - Triangia, Ligari, Poverzone, lago di Colina
Parcheggio libero Sant'Anna - Link
Come arrivare: da Sondrio si prende la SP15 per Chiesa in Valmalenco, dopo circa due chilometri si gira a sinistra e si può lasciare l’auto nel parcheggio vicino al cimitero.
Partiamo da Sant’Anna, un paesino alle porte di Sondrio e andiamo in direzione di TriangiaLago di Triangia (800 m). Arriviamo al lago di Triangia (890 m), dove facciamo una sosta per le foto. Riprendiamo la salita in direzione di Ligari (1094 m), sempre su strada asfaltata, costeggiata da boschi di castagni e larici. A Ligari, sulla strada principale, c’è una fontana, dove è possibile riempire la borraccia di acqua fresca. Riprendiamo la pedalata e dopo circa 300 m di dislivello raggiungiamo i prati di Rolla (1400 m). Qui ci stanno aspettando i nostri amici, Giulia e Mauro, che si uniranno a noi fino alla meta. Dopo poco l’asfalto lascia il posto a un fondo sterrato e raggiungiamo la località di Croce metallica sull'Alpe ProverzoneForcola, dove ci fermiamo ad ammirare lo stupendo panorama. Riusciamo a vedere il Pizzo Bernina (4049 m) e persino il rifugio Marco e Rosa (3600 m). Riprendiamo a pedalare e la salita diventa più ripida su un fondo, non bellissimo, ma comunque sempre pedalabile. Alcuni tratti in lastroni di cemento facilitano l’andatura nei punti di maggior pendenza. Finalmente arriviamo all'alpe Poverzone (1900 m) situata su un pianoro, ai piedi del monte Rolla, e dopo aver appoggiato le bici alla fontana,Alpe Poverzone, da sinistra: Giulia, Mauro, Fabrizio e Loredana ci incamminiamo per pochi metri, dove è situata la croce metallica (1908 m), punto di riferimento per la localizzazione del monte Rolla. Da qui è possibile ammirare uno splendido panorama su tutta la valle e la città di Sondrio. Purtroppo, oggi le nuvole sono molto basse e impediscono la visione totale di quest’ampio panorama. Ritorniamo sui nostri passi e, dopo aver ripreso le bici, proseguiamo verso il Lago Colina. Da qui mancano circa 5 km alla meta. La strada, da adesso in poi, è in leggera pendenza e mancano pochi metri di dislivello. Finalmente arriviamo a destinazione e dopo aver superato la sbarra, dopo pochi metri, ci appare il lago (2075 m). Le nuvole sono ancora molto basse e, Lago di Colinadopo aver indossato l’antivento, ci sediamo sulla riva del lago a goderci la pace e la tranquillità che il luogo ispira. Ogni tanto un raggio di sole fa capolino tra le nuvole e ne approfittiamo per fare le foto. Dopo esserci ripresi dallo sforzo della salita, non ci resta che riprendere la via del ritorno seguendo la stessa strada dell’andata fino ad arrivare ai prati di Rolla, dove ci attende una gustosa polenta valtellinese, cotta direttamente nel paiolo in ghisa sul fuoco vivo del camino.
Consigli: si può partire da Sondrio e, dopo essere arrivati al lago di Colina, si prosegue in discesa in direzione di Postalesio. Da lì si prende il Sentiero Valtellina, pista ciclabile dedicata, che in tutta sicurezza ci permetterà di raggiungere Sondrio. 28/08/2010. Per visualizzare altre foto: link.
Altri itinerari nei dintorni
  1. I Terrazzamenti 1
  2. Sentiero Valtellina 1
  3. Sentiero Rusca 1
  4. I Terrazzamenti 2
  5. Sentiero Valtellina 2
  6. Sentiero Rusca 2
  7. Val di Togno - MTB
  8. Lago di Colina
  9. Alpe Mara
  10. Val di Togno - Trek
  11. Lago di Arcoglio
  12. Bocchetta di Mara
  13. Rifugio Gugiatti
  14. Alpe Poverzone
  15. Vigneti e castagneti