Poschiavo - Cavaglia (Canton Grigioni - Svizzera)

Località di partenza Poschiavo (1014 m) - Svizzera
Lunghezza 32 km
Quota massima 1940 m sopra Varuna
Dislivello complessivo in salita 940 m
Ciclabilità 100% - 95% asfalto e 5% sterrato
Arrivo Poschiavo (1014 m) - Svizzera
Acqua sul percorso SI
Parcheggio libero Poschiavo, vicino al campo di calcio - Link
Itinerari in Svizzera Link

Come arrivare: da Tirano si oltrepassa la frontiera Italia/Svizzera a Campocologno e si seguono le indicazioni per Poschiavo. All'inizio del paese, sulla sinistra c'è un parcheggio gratuito vicino ai campi da calcio e tennis.

PoschiavoLasciata la macchina alle porte di Poschiavo (CH), percorriamo la strada principale che costeggia il paese. Arrivati all'inizio del ponte sul fiume Poschiavino giriamo a destra e seguiamo la segnaletica di colore giallo che ci indica la direzione per Cavaglia. La strada inizia subito a salire e dopo pochi metri comincia lo sterrato. Attraversiamo i binari del trenino rosso del Bernina, che quest'anno festeggia i suoi 100 anni di attività, e affrontiamo una ripida salita. Dopo un paio di tornanti ritroviamo la strada asfaltata. Proseguiamo con una salita costante e già dai primi tornanti si apre davanti a noi il panorama spettacolare della Val Poschiavina e in lontananza l'omonimo lago. Dopo 8 km di salita costante raggiungiamo un bivio dove troviamo l'indicazione perMarmitte dei giganti Cavaglia. Consigliamo di tralasciare per il momento questa indicazione e di proseguire il percorso in salita fino alla deviazione per il sentiero panoramico e Varuna. Ignoriamo questa deviazione e continuiamo a salire,perchè ne vale veramente la pena. Dopo un'erta salita ci si presenta un panorama mozzafiato su tutta la valle. Siamo a quota 1940 m e, qui, troviamo una fontana. La giornata è stupenda e decidiamo di mangiare i nostri panini su questo terrazzo naturale. Riprendiamo poi la discesa e ripercorriamo lo stesso percorso della salita fino alla deviazione per Cavaglia, tralasciando l'indicazione per il sentiero panoramico che porta a Cavaglia attraverso il bosco, e imbocchiamo la strada che, a tratti in salita e a tratti in Cavagliadiscesa, ci porta al paese. Giunti a Cavaglia consigliamo di visitare il "Giardino dei ghiacciai", un percorso naturale dove possiamo vedere le marmitte dei giganti e, nei punti panoramici, le più belle vedute sulla valle. Dopo la visita riprendiamo le biciclette e ci dirigiamo verso la stazione di Cavaglia (1615 m). Aspettiamo il trenino rosso del Bernina, il quale, dopo la fermata alla stazione, affronterà la salita all'Alpe Grum, continuando il tragitto fino al Passo del Bernina (2315 m), costeggiando il Lago Bianco ai piedi del Pizzo del Bernina. Per il ritorno abbiamo due possibilità. Possiamo imboccare la mulattiera che, costeggiando il torrente, segue la linea della ferrovia, oppure, si riprende la strada dell'andata che, essendoBernina Express asfaltata, non presenta grosse difficoltà. Avendo già sperimentato la discesa tecnica attraverso il bosco, optiamo per la strada asfaltata e in poco tempo ritorniamo a Poschiavo, un paesino il cui centro merita una visita, perchè molto caratteristico. Riprendiamo poi la discesa fino al parcheggio dove abbiamo lasciato l'auto. 25/05/2010. Per visualizzare altre foto: link.

Altri itinerari nei dintorni
  1. Passo del Mortirolo 1
  2. San Romerio - MTB
  3. Lago Viola - MTB
  4. Passo del Mortirolo 2
  5. San Romerio - ciaspole
  6. Lago Viola - ciaspole
  7. Cavaione
  8. Albertusc
  9. Lagh dal Teo
  10. Val Roseg
  11. Chamanna Segantini
  12. Passo del Bernina
  13. St. Moritz
  14. I Terrazzamenti 2
  15. Sentiero Valtellina 2