Urzano - parco dei Barboj - Lesignano Bagni (Parma)

Località di partenza Urzano (532 m) - Parma
Lunghezza 28,6 km
Dislivello complessivo in salita 818 m
Quota massima 632 m - località Crocione
Arrivo Urzano (532 m) - Parma
Percentuale di ciclabilità 100% - 50% asfalto e 50% sterrato
Acqua lungo il percorso SI -Crocione - Lesignano Bagni
Parcheggio libero Urzano, vicino alla chiesa - Link
Traccia GPX Link
Mappa Link
Profilo altimetrico Link

Come arrivare: da Parma si seguono le indicazioni stradali per Langhirano. Giunti in paese si gira a sinistra e dopo aver passato il ponte sul fiume Taro si gira a destra e si prosegue in direzione di San Michele Cavana e Urzano.

Da sinistra, Corrdo, Fabrizio e FerdinandoPartiamo da Urzano in compagnia di Corrado e Ferdinando. Iniziamo a pedalare subito in salita, pendenza massima del 9,7%, dirigendoci verso le Coste di Urzano. Arrivati in località Crocione, dove ci sono una grossa croce e una fontanella, giriamo a destra e in discesa raggiungiamo l’imbocco di una carraia (link) a fianco di una casa. Purtroppo non c’è nessuna segnaletica verticale che ne indichi l’ingresso e solo grazie alla conoscenza del luogo da parte di Corrado e Ferdinando riusciamo ad imboccarla. Su terrenoVerso Rivalta e il parco dei Barboj sterrato affrontiamo subito una breve ma ripida discesa all’interno del bosco poi il tratturo si immette su di una carrareccia ampia che si apre sulla vallata. In leggera discesa raggiungiamo Faviano Superiore dove ritroviamo l’asfalto, superiamo una breve salita e dopo poco giungiamo ad un incrocio dove giriamo a sinistra immettendoci sulla strada che sale da Faviano Inferiore e prosegue per Mulazzano. All’incrocio successivo giriamo a destra e proseguiamo su questa strada sino a I calanchi verso RivaltaMulazzano Località Monte, dove, davanti alla Chiesa, tenendo la sinistra, proseguiamo su strada Provinciale di Mulazzano. Superato il successivo nucleo abitato, nei pressi del tornante proseguiamo dritto su via Monchio ignorando la strada provinciale che prosegue in discesa verso Traversetolo. La strada si fa più stretta e inizia a salire fino ad arrivare alla prima casa, dove al bivio giriamo a sinistra su sterrato. Inizia ora un tratto particolarmente panoramico che attraversa i calanchi regalando panorami molto ampi sulle colline di Langhirano. La carrareccia, molto rovinata dalle abbondanti piogge, prosegue alternando brevi salite con ripideIl parco dei Barboj discese e velocemente ci conduce a Rivalta, dove possiamo ammirare il Parco dei Barboj. Questi sono vulcanelli di dimensioni ridotte ribollenti di fango freddo e gas metano. Tendiamo l’orecchio per ascoltare il caratteristico “borbottio” detto appunto “barboj”. Dopo questa breve sosta proseguiamo in salita verso Rivalta località Fossola. Giunti all’incrocio giriamo a sinistra e proseguiamo fino alla chiesa da dove possiamo ammirare la vallata che si apre verso Lesignano Bagni e Torrechiara. Siamo in località Torchio e iniziamo la discesa su asfalto Il parco dei Barbojfino a raggiungere il torrente Masdone per iniziare la dura salita lunga 847 m con una pendenza media dell’8,9% e massima del 12%, superando un dislivello di 74 m. Dopo la salita parte una bella discesa e velocemente raggiungiamo Lesignano Bagni. Giunti all’incrocio giriamo a sinistra prendendo la SP16 e seguendo le indicazioni stradali per Langhirano e Mulazzano. La strada riparte in salita dolcemente tanto da permettere una pedalata regolare e dopo il cartello che segnala la fine del paese, prendiamo fiato grazie a un tranquillo falsopiano. Superiamo Stadirano sempre seguendo le indicazioni stradali per Langhirano eLa chiesa in località Torchio Mulazzano. Arrivati alla fine della strada ci immettiamo su via di Case Trombi proseguendo verso sinistra e seguendo le indicazioni stradali per Mulazzano e Traversetolo. Siamo sulla SP98 e arrivati al primo incrocio sulla destra seguiamo l’indicazione stradale per Faviano ricollegandoci con la strada che avevamo percorso all’andata. Passiamo nuovamente per Faviano Superiore e imbocchiamo la carrareccia sterrata. Arrivati al bivio giriamo sulla destra seguendo l’indicazione via Faviano Sup. Grazie a questo fantastico sterrato raggiungiamo la strada che da Langhirano porta a Urzano. Ripreso l’asfalto giriamo a sinistra e iniziamo la salita verso le Coste di Urzano. Dopo aver superato questa salita arriviamo in località Crocione e da qui seguiamo a ritroso la stessa strada dell’andata fino a giungere di nuovo a Urzano. 16/03/2014.

Altri itinerari nei dintorni
  1. Monte Fuso - MTB
  2. Monte Fuso - Trek1
  3. Monte Fuso - Trek2
  4. Monte Fuso - su strada
  5. Lagrimone
  6. Verola
  7. Parco dei Barboj
  8. Vetto
  9. Schia