Sant'Anna - Cagnoletti - San Giuseppe (Sondrio)

Località di partenza Sant'Anna (422 m) - Sondrio
Lunghezza 39,5 km
Quota massima 1447 m
Dislivello complessivo in salita 1263 m
Ciclabilità 100% - 60% asfalto e 40% sterrato
Arrivo Sant'Anna (422 m) - Sondrio
Acqua lungo il percorso SI - Sant'Ana di Torre - Chiesa Valmalenco - San Giuseppe
Parcheggio libero Sant'Anna, vicino al cimitero - Link
Traccia GPX Link
Mappa Link
Profilo altimetrico Link

Come arrivare: da Sondrio si prende la SP15 per Chiesa in Valmalenco, dopo circa due chilometri si gira a sinistra e si può lasciare l’auto nel parcheggio vicino al cimitero.
Spriana: pannello didattico sulla nuova pista ciclabilePartiamo da S.Anna in direzione di Mossini. Attraversiamo la SP15 e saliamo verso il centro di questo piccolo paese. Passiamo davanti alla chiesa e continuando in salita raggiungiamo nuovamente la SP15. Proseguiamo sulla provinciale in direzione di Chiesa in Valmalenco e dopo 2,5 km arriviamo in località Cagnoletti, dove dopo superato il ponte ci ricongiungiamo con la ciclabile del sentiero Rusca. Avevamo percorso il tratto Sondrio-Cagnoletti nel 2012 (vedi itinerario). Proseguiamo sulla pista ciclabile che purtroppo inizia a presentare qualche segno di scarsa manutenzione. Raggiungiamo il ponte di Spriana in località Prato e giriamo a destra oltrepassando il ponte sul torrente Mallero. Da qui inizia un nuovo tratto della pista ciclabile del sentiero Rusca che è stato inaugurato ad aprile 2013. Ci fermiamo un momento davanti al pannello didattico raffigurante la mappa del sentiero Rusca fino al passo del Muretto. Dopo una foto riprendiamo a pedalare su asfalto perfetto mantenendo il torrente Mallero sulla nostra sinistra. Arrivati al nuovo ponte in ferro oltrepassiamo il Mallero e proseguiamo fra iI prati a Sant'Anna di Torre prati evitando il centro abitato di Tornadù. Ritornati sulla SP15 proseguiamo dritto in direzione del ponte sul Mallero. Qui è necessario prestare particolare attenzione all’attraversamento della strada. Sul lato opposto troviamo infatti la segnaletica verticale che indica il Sentiero Rusca. Riprendiamo lo sterrato che ci condurrà a Torre di Santa Maria, mantenendo il torrente Mallero sulla nostra destra. Dopo essere transitati su un piccolo ponte di legno, che sovrasta il torrente Torreggio, e affrontato una breve salita, sbuchiamo alle porte di Torre di Santa Maria. Di fronte a noi c’è la strada asfaltata che porta a Chiesa in Valmalenco. In leggera salita, dopo poche pedalate arriviamo a Sant’Anna di Torre e seguendo la segnaletica La passerella ciclabile che passa di fianco al torrente Malleroverticale giriamo a destra entrando nel piccolo paesino. Qui c’è la chiesettina di Sant’Anna. Proseguiamo fiancheggiandola fino ad arrivare alla fontana dove giriamo a destra su piccolo sentiero per poi sbucare sui prati. Il sentiero prosegue, ben segnalato dalle evidenti paline, in falso piano. I prati sono ricoperti da fiori bianchi e procediamo su sterrato fino a raggiungere una passerella in ferro a sbalzo sul torrente Mallero. Da qui si ha una bella vista su Primolo e una parte delle cime della Valmalenco. Superata questa “ardita” passerella, raggiungiamo il piccolo nucleo di Basci e ci addentriamo nelle strette viuzze del paesino. Manteniamo la destra e costeggiando baite e prati raggiungiamo la strada sterrata dove c’è il parcheggio delle auto. Inizia ora la salita che ci porta su via Roma. Ripreso l’asfalto proseguiamo verso Chiesa in Valmalenco pedalando in salita e superando un paio di tornanti.Un tratto del sentiero che attraversa le vecchie cave di serpentino Arrivati in paese ci fermiamo per visitare la chiesa di San Giacomo dove all’interno è stata allestita una mostra con pannelli didattici sulla vita di Nicolò Rusca. Ci stupisce leggere che la deportazione dell’Arciprete è avvenuta nella notte tra il 24 e 25 luglio del 1618, esattamente 394 anni fa. Dopo questa breve visita attraversiamo il centro di Chiesa percorrendo via Roma poi iniziamo la salita su Via Bernina fino a raggiungere il bivio per San Giuseppe e Chiareggio. Seguiamo la direzione di Chiareggio e dopo poco troviamo la segnaletica verticale indicante il Sentiero Rusca. La strada è abbastanza trafficata, continuiamo a pedalare lasciando sulla destra i laboratori della pietra ollare e affrontiamo una serie di curve. Prima di arrivare sul ponte del torrente Mallero notiamo dalla parte opposta della strada la segnaletica Una cascata del torrente Mallero vicino a San Giuseppeverticale del Sentiero Rusca e così lasciamo l’asfalto per riprendere lo sterrato. Dopo la sbarra si arriva in un piccolo spiazzo dove sulla destra la segnaletica verticale indica il proseguimento del sentiero Rusca. Superati alcuni gradini di pietra il sentiero prosegue su grossi lastroni e in forte salita. Raggiungiamo le vecchie case dei cavatori di serpentino, completamente diroccate e spingendo la bicicletta sugli scarti di lavorazione le ruote della MTB producono un rumore simile al vetro quando si rompe. Dopo questo tratto a spinta il sentiero prosegue in falsopiano e così riprendiamo a pedalare. Ogni tanto ci fermiamo per gustarci delle saporite fragoline di bosco e dei succosi lamponi. Ci ricongiungiamo con il sentiero che proviene da Primolo e proseguiamo su pietraia pedalando con attenzione. Un altro tratto di “portage” e poi in discesa raggiungiamo un piccolo ponticello sul torrente Mallero dove fa da sfondo una cascata artificiale. Superato il ponte affrontiamo tre dure salite corrispondenti ad altrettante cascate del Mallero. Adesso la strada prosegue in falsopiano sempre mantenendo il torrente Mallero sulla nostraUn tratto del sentiero Rusca a San Giuseppe sinistra. Arrivati nella piana di San Giuseppe ci colpisce il colore del laghetto in contrasto con il grigio della cava di ghiaia. Passiamo vicino al rifugio e affrontiamo l’ultima salita della giornata. Ripreso l’asfalto ci fermiamo a San Giuseppe nell’area pic-nic per rifocillarci con un panino. Il tempo inizia ad annuvolarsi e un venticello fresco ci suggerisce di riprendere la bicicletta. Nel 2011 eravamo partiti da qui per un altro tratto del sentiero Rusca, quello che porta al passo del Muretto (vedi itinerario). Iniziamo la discesa su asfalto e molto velocemente arriviamo a Chiesa in Valmalenco dove ripercorriamo a ritroso la stessa strada seguita all’andata. 20/07/2013. Per visualizzare altre foto: link.

Altri itinerari nei dintorni
  1. I Terrazzamenti 1
  2. Sentiero Valtellina 1
  3. Sentiero Rusca 1
  4. I Terrazzamenti 2
  5. Sentiero Valtellina 2
  6. Sentiero Rusca 2
  7. I Terrazzamenti 3
  8. Val di Togno - MTB
  9. Sentiero Rusca 3
  10. Lago di Colina
  11. Alpe Mara
  12. Val di Togno - Trek
  13. Lago di Arcoglio
  14. Bocchetta di Mara
  15. Rifugio Gugiatti
  16. Alpe Poverzone
  17. Vigneti e castagneti
  18. Scala dei Pizzi
  19. Giro delle tre chiese