Gole del Verdon: Chateauneuf e Chapelle Notre Dame (Provenza-Alpi Costa Azzurra - Francia)

Località di partenza Le Plan di Chateauneuf (1010 m) - Francia
Lunghezza 5 km
Quota massima 1147 m – Chateauneuf ruines
Dislivello complessivo in salita 211 m
Arrivo Le Plan di Chateauneuf (1010 m) - Francia
Acqua sul percorso NO
Parcheggio libero Le Plan di Chateauneuf - Link
Traccia GPX Chateauneuf
Mappa Link
Profilo altimetrico Link
Itinerari in Provenza - Alpi Costa Azzurra Link

Come arrivare: da La Palud Sur Verdon si prende la D123 in direzione di Chateauneuf e dopo 6 km si arriva a Le Plan dove c’è un parcheggio.
Panorama sulla piana di ChateauneufParcheggiata l’auto ci incamminiamo verso le rovine del castello. La segnaletica verticale indica Chateauneuf (20 minuti). La carrareccia è in salita, ma con moderata pendenza. Siamo circondati da una rigogliosa vegetazione, in questo periodo particolarmente verde, e il panorama è molto bello. Regna una pace incredibile. In poco tempo e senza fatica raggiungiamo le rovine del castello. Scattiamo alcune foto e poi seguiamo la segnaletica verticale che indica Chapelle Notre Dame (20 minuti). Da qui parte una Chateauneuf: le rovine del castelocarrareccia in discesa dalla quale si può ammirare un bel panorama. In lontananza notiamo la strada che porta a Les Chauvetes (1260 m) e all’osservatorio di Chiran (1905 m). Proseguiamo in discesa fino ad arrivare al bivio, e anche qui troviamo una puntuale segnaletica verticale di colore giallo che indica a sinistra la Chapelle Notre Dame (50 metri) e dritto Les Bondils (ore 1,15) e Les Chauvetes (ore 1,30). Giriamo a sinistra e su stretto sentiero arriviamo alla base della grotta. Alcuni gradini di pietra portano all’interno della grotta, dove c’è una piccola cappella disadorna e ad oggi utilizzata come ricovero per le capre. Sempre Panoramaall’interno della grotta, sulla sinistra, c’è un piccolo anfratto che permette di raggiungere la grotta superiore. Il passaggio è molto stretto e buio. E’ indispensabile una lampada frontale per illuminare il breve tratto. Mentre Loredana mi aspetta sul sentiero, io mi accingo a raggiungere la grotta superiore e dopo aver ammirato il panorama dall’alto ritorno sul sentiero e ci incamminiamo sulla strada del ritorno fino al parcheggio, dove avevamo lasciato l’auto.  10/05/2013

 

Altri itinerari nei dintorni
  1. Sentier Blanc Martel
  2. Route des Cretes
  3. Les Chauvets
  4. Senteir Imbut
  5. Lac de Sainte Croix
  6. Chapelle Notre Dame

 Chateauneuf: le rovine del castello

Suggerimento: questo percorso può essere fatto anche in MTB partendo da La Palud sur Verdon e arrivando fino a Les Chauvetes (1250 m) per poi tornare seguendo l’asfalto della D17 e la D123.