San Giuseppe – lago Palù - Bocchel del Torno – passo di Campolungo (Sondrio)

Località di partenza San Giuseppe, rifugio Sasso Nero (1406 m) - Sondrio
Lunghezza 11 km
Quota massima 2203 m Bocchel del Torno
Dislivello complessivo in salita 767 m
Arrivo San Giuseppe, rifugio Sasso Nero (1406 m) - Sondrio
Acqua lungo il percorso SI - Barchi - Alpe di Campolungo - lago Palù
Parcheggio libero San Giuseppe, rifugio Sasso Nero - Link
Traccia GPX Link
Mappa Link
Profilo altimetrico Link

Come arrivare: da Sondrio si percorre la SP15 fino a Chiesa in Valmalenco, poi si seguono le indicazioni stradali per la località di Chiareggio. Dopo circa 5 km si arriva a San Giuseppe e si prende la strada sulla destra che porta al Rifugio Sasso Nero dove c'è un ampio parcheggio libero.
Il lago PalùIniziamo a camminare in compagnia di Laura, seguendo la strada asfaltata. Ignoriamo le varie scorciatoie e dopo aver superato una pendenza media del 18,2% arriviamo al rifugio Barchi (1750 m). Qui dopo un breve tratto a fianco della pista da sci, giriamo sulla sinistra e seguiamo le indicazioni per il lago Palù. Il sentiero sale attraverso i boschi mantenendosi all’ombra di abeti e betulle fino ad arrivare sulle rive del lago Palù (1921 m) sovrastato dal monte Roggione (2361 m). Prendiamo il sentiero sulla sinistra e dopo pochi minuti siamo al rifugio Palù (1965 m), attualmente chiuso. Alpe Roggione: panorama sul lago PalùDa qui parte il sentiero che porta al Bocchel del Torno che, secondo la segnaletica verticale, si raggiunge a ore 1. Inizia una leggera salita e raggiungiamo l’Alpe Roggione (2007 m) da dove si ha una bella vista sul lago Palù. Continuiamo il cammino e dopo aver percorso un tratto di sentiero con moderata pendenza arriviamo alla base della costa che porta al Bocchel del Torno. Una stretta salita, con vari tornanti si inerpica quasi verticalmente regalando viste mozzafiato sul lago Palù. Raggiunto il Bocchel del Torno (2203 m), giriamo sulla sinistra per ammirare la valle Scerscen e l’arrivo della seggiovia sotto il Sasso Nero.Orchidea dactylorhiza maculata Dopo aver mangiato un panino riprendiamo il cammino, torniamo al Bocchel e proseguiamo dritto. Il sentiero inizia a scendere leggermente fino a costeggiare la pista da sci fino a intercettare la deviazione che prosegue nel bosco. Proseguiamo a mezza costa del monte Roggione godendo delle splendide vedute sulla diga di Campomoro e, quando sbuca dalle nuvole, anche sul pizzo Scalino (3323 m). Arriviamo all’Alpe di Campolungo (2117 m) dove ricarichiamo la borraccia ad una provvidenziale fontana. Camminiamo ora su carrareccia e con moderata pendenza raggiungiamo il passo di Campolungo (2170 m). Considerato il cielo ormai coperto decidiamo di ritornare all’Alpe Palu, senza raggiungere il Rifugio Motta (a circa 15 minuti di cammino). Qui troviamo un’altra fontana. Proseguiamo fino a raggiungere la riva del lago Palù. Ci stendiamo sull’erba, all’ombra di un abete, per mangiarci un altro panino e riposarci un pò. Sulla strada del ritorno, costeggiando il lago, notiamo a lato del sentiero un antica baita datata 1700 Panoramacirca, sicuramente di notevole interesse, ma allo stato attuale necessita del restauro. Ritorniamo al bivio dove al mattino avevamo optato per la deviazione verso il rifugio Palù. Scegliamo il sentiero che porta verso La Zocca (1865 m) e Paluetto (1620 m). Raggiunto Paluetto, giriamo a sinistra ed in breve ci ricongiungiamo con la strada asfaltata che avevamo percorso la mattina. Imbocchiamo un paio di scorciatoie e in pochi minuti raggiungiamo il parcheggio. 14/08/2012. Per visualizzare altre foto: link.
Nuovo itinerario 2015 con salita al Sasso Nero: link.

Altri itinerari nei dintorni
  1. Rifugio Longoni
  2. Rifugio Camerini
  3. Lago Pirola
  4. Alpe Pirlo - Trekking
  5. Laghi di Campagneda
  6. Laghetti di Sassersa
  7. Rifugio Tartaglione
  8. Sasso Nero
  9. Ex Rifugio Scerscen
  10. Rifugio Bosio - Ciaspole
  11. Passo del Muretto
  12. Rifugio Marinelli
  13. Alpe Musella
  14. Rifugio Bosio - MTB
  15. Rifugio Motta-Lago Palù