Campo Franscia – Alpe Musella (Sondrio)

Località di partenza Campo Franscia (1521 m) - Sondrio
Lunghezza 9,8 km
Quota massima 2021 m Alpe Musella
Dislivello complessivo in salita 600 m
Arrivo Campo Franscia (1521 m) - Sondrio
Acqua lungo il percorso NO
Parcheggio libero Campo Franscia - Link
Traccia GPX Link
Mappa Link
Profilo altimetrico Link

Dosso dei VettiCome arrivare: da Sondrio si prende la strada provinciale n 15 per Chiesa in Valmalenco. Arrivati alla rotonda si svolta a destra in direzione di Lanzada. Superato il paese si seguono le indicazioni stradali per Campo Franscia. Dopo aver superato alcune gallerie si arriva ad un ampio parcheggio vicino al ristorante Fior di Roccia.

 
Iniziamo a camminare a fianco del ristorante seguendo la strada asfaltata che porta al Dosso dei Vetti. Prima di imboccare la salita, sulla destra seguiamo la segnaletica verticale che indica l’Alpe GenzianeMusella. Un paio di gradini ci immettono sul sentiero, ampio e, in alcuni tratti, con grossi lastroni. Il primo tratto è in leggera salita ma poi il sentiero si fa più ripido. Arrivati alla base di un grosso costone si sale con stretti tornanti da dove si godono viste panoramicheAlpe Musella e il passo delle Forbici sull’Alpe Motta. Superato questo dislivello guadagniamo quota su un sentiero ben tenuto e facile da seguire. Dopo un tratto di falsopiano arriviamo all’Alpe Foppa (1825 m), un pianoro ampio e molto verde dove sono presenti alcune baite molto antiche, tra le quali una è datata 1406. Si ipotizza che siano le antiche abitazioni della comunità Walser. Facciamo un po’ di foto e riprendiamo la salita che in breve ci porta su una carrozzabile, dalla Rododendroquale partono le indicazioni per il Rifugio Marinelli e l’Alpe Musella. Riprendiamo la salita percorrendo un comodo sentiero ricoperto ai lati da numerose genziane di un bel colore blu intenso e in poco tempo giungiamo al Rifugio Mitta (m. 2021) e all’Alpe Musella.  Prendiamo Alpe Campascioposto nei pressi della chiesetta e, mangiando un panino, ci godiamo il meraviglioso panorama che ci circonda. In lontananza, con il binocolo, notiamo il rifugio Carate Brianza (2636 m) nei pressi della bocchetta delle Forbici. Avevamo percorso questo tratto di itinerario nel 2010 (vedi itinerario). Riprendiamo il Un immenso campo di Trollius europaeus o Botton d'orocammino e seguiamo l’indicazione per Campo Franscia (circa un’ora di discesa) e in circa 20 minuti giungiamo all’Alpe Campascio (1844 m). Attraversiamo i verdi prati di questo splendido pianoro e, dopo aver superato il ponte che ci permette di portarci sul lato destro del torrente Scerscen, percorriamo un comodo sentiero pianeggiante fino a raggiungere il Dosso dei Vetti (1813 m). Da qui continuiamo in discesa, abbastanza ripida, fino a raggiungere alcune baite da dove parte un piccolo sentiero che punta dritto verso la strada asfaltata molto più in basso. In poco tempo siamo di nuovo a Campo Franscia dove avevamo lasciato l’auto al mattino. 16/06/2012Il pizzo Scalino

 

 

Altri itinerari nei dintorni
  1. Rifugio Longoni
  2. Rifugio Camerini
  3. Bocchel del Cane e Lago Pirola
  4. Alpe Pirlo - Trekking
  5. Laghi di Campagneda
  6. Laghetti di Sassersa
  7. Rifugio Tartaglione
  8. Sasso Nero
  9. Ex Rifugio Scerscen
  10. Rifugio Bosio - Ciaspole
  11. Passo del Muretto
  12. Rifugio Marinelli
  13. Alpe Musella
  14. Rifugio Bosio - MTB
  15. Rifugio Motta - Lago Palù