Sant'Anna - Arquino - Val di Togno (Sondrio)

Località di partenza Sant'Anna (422 m) - Sondrio
Lunghezza 22 km
Quota massima 1317 m Rifugio Val di Togno
Dislivello complessivo in salita 1035 m
Ciclabilità 100% - 40% asfalto e 60% sterrato
Arrivo Sant'Anna (422 m) - Sondrio
Acqua lungo il percorso SI, Mossini - Arquino
Parcheggio libero Sant'Anna, vicino al cimitero - Link
Traccia GPX Link
Mappa e profilo altimetrico Link

Come arrivare: da Sondrio si prende la Val di Togno: segnaletica verticale posta all'inizio della salita SP15 per Chiesa in Valmalenco, dopo circa due chilometri si gira a sinistra e si può lasciare l’auto nel parcheggio vicino al cimitero. Per chi volesse partire direttamente da Arquino, invece di deviare a sinistra per Sant’Anna, prosegue dritto verso la frazione Mossini. Superato l’abitato prendere la strada asfaltata a destra seguendo le indicazioni stradali per Arquino. Qui c’è un piccolo parcheggio libero dove lasciare l’auto.

Suggerimento: questo giro può partire direttamente da Sondrio seguendo le indicazioni per il Sentiero Rusca fino ad Arquino.

Un tornante della Val di TognoPartiamo da Sant’Anna e in discesa raggiungiamo la SP15, che attraversiamo. Inizia adesso la salita che si snoda all’interno della frazione Mossini. Usciti dall’abitato si riprende la SP15, per 30 metri, e si prende la strada asfaltata sulla destra, in discesa, seguendo l’indicazione stradale per Arquino. Un tratto della carrarecciaVelocemente raggiungiamo il piccolo paesino e superiamo il torrente Mallero sul caratteristico ponte in pietra. Giriamo a destra, verso Ponchiera, e poi subito a sinistra, in salita, seguendo le indicazioni per la Val di Togno. Dopo circa 200 m si prende la carrareccia a destra che porta in Val di Togno. La segnaletica verticale indica il rifugio Val di Togno a ore 2.40, mentre il rifugio Del Dosso a ore 5.30. La salita si fa subito dura e L'arrivo al rifugio Val di Tognonemmeno i tornanti ne alleviano la pendenza. Solamente in alcuni tratti, delle strisce in cemento, permettono una pedalata più regolare. La pendenza si aggira tra il 15-20% e solo in un paio di tratti è possibile rifiatare. Lo sterrato è bello e compatto, eccettuato il tratto che inizia dopo il secondo ponte sul torrente Antognasco e raggiunge il rifugio Val di Togno, dove la presenza di sassi smossi rende dura la pedalata. La Val di Togno sembra custodita da un drago arcignoVista dalla terrazza del rifugio Val di Togno che non ama dischiudere a tutti i suoi tesori. Le difficoltà da superare sono il dislivello e il cupo bosco che poco o niente concede al panorama. Chi saprà mantenersi saldo sarà ricompensato da una vista panoramica e da una quiete impagabile. La carrareccia si snoda lungo la valle fra tornanti e lunghi tironi, sempre con notevole dislivello. Due sono i punti dove poter rifiatare: il primo è poco prima del ponticello sul torrente Antognasco e il Un tornante della Val di Tognosecondo quando si è in vista del rifugio, prima di superare il secondo ponte sull’Antognasco. Appena superato il secondo ponte, inizia una durissima salita, tutta sterrata, che metterà a dura prova le gambe prima di poter riposare all’ombra della tettoia del rifugio Val di Togno (1317 m), purtroppo chiuso. 28/04/2012.

 

Altri itinerari nei dintorni
  1. I Terrazzamenti 1
  2. Sentiero Valtellina 1
  3. Sentiero Rusca 1a tappa
  4. I Terrazzamenti 2
  5. Sentiero Valtellina 2
  6. Sentiero Rusca 2a tappa
  7. I Terrazzamenti 3
  8. Val di Togno - MTB
  9. Sentiero Rusca 3a tappa
  10. Lago di Colina
  11. Alpe Mara
  12. Val di Togno - Trek
  13. Lago di Arcoglio
  14. Bocchetta di Mara
  15. Rifugio Gugiatti
  16. Alpe Poverzone
  17. Vigneti e castagneti
  18. Scala dei Pizzi
  19. Giro delle tre chiese
  20. Giro del Meriggio
  21.