Varano de' Melegari – Bore – Passo del Pellizzone – Bardi (Parma)

Località di partenza Varano de' Melegari (190 m) - Parma
Lunghezza 75 km
Quota massima 1029 m Passo del Pellizzone
Dislivello complessivo in salita 911 m
Ciclabilità 100% asfalto
Arrivo Varano de' Melegari (190 m) - Parma
Acqua lungo il percorso SI, Varano, Pellegrino P.se, Bardi e Varsi
Parcheggio libero Varano de' Melegari - Link

Come arrivare: da Parma si percorre la SS62 (via La Spezia) seguendo le indicazioni per Collecchio. Aggirato il paese grazie alla tangenziale si passano i centri abitati di Gaiano e Ozzano Taro. Giunti a Fornovo di Taro si oltrepassa il fiume Taro e giunti a Ramiola si gira a sinistra in direzione di Varano de' Melegari percorrendo la SP28. Superato il centro abitato, all'altezza della rotonda, c'è il castello dove, nel piazzale antistante, si può parcheggiare l'auto.

Il castello di Varano de' MelegariDopo 10 giorni di pioggia finalmente la giornata di oggi promette bene, anche se il cielo è un po’ coperto. Decidiamo quindi di intraprendere la “scalata” verso il Passo del Pellizzone. Alle ore 8.00 arriviamo a Varano de' Melegari e parcheggiamo l’auto nel piazzale di fronte al castello. Iniziamo subito a pedalare in salita, seguendo la stradaPasso del Pellizzone provinciale n. 30 e dopo circa 6 km siamo a Montesalso. Dopo una breve salita arriviamo al valico di Case Dell’Asta (544 m) e iniziamo un pezzo di discesa di circa 5 km che ci porta a Pellegrino Parmense (410 m). Arrivati all’inizio del paese, evitiamo di passare per il centro del borgo, già visitato in un precedente itinerario (Felegara – Pellegrino Parmense), e svoltiamo a sinistra fino al primo incrocio dove prendiamo Cartello della via Franchigena sul Passo del Pellizzonedi nuovo a sinistra e imbocchiamo la strada provinciale n. 359R per Bardi. Inizia una salita costante, intervallata da tornanti e in circa 14 km arriviamo a Luneto (28 km dalla partenza). Al bivio giriamo a  sinistra in direzione di Bore che raggiungiamo dopo circa 2 km. Oltrepassiamo ilIl castello di Bardi paese di Bore e dopo circa 5 km sconfiniamo nella provincia di Piacenza. Ancora 3 km e arriviamo al passo del Pellizzone (1029 m) (38 km dalla partenza). Il passo segna il confine tra le province di Parma e Piacenza. Da qui rientriamo nella provincia di Parma e dopo una comoda e veloce discesa in circa 8 km raggiungiamo il paese di Bardi (625 m), riconoscibile dalla sagoma del castello che vediamo in lontananza. Una sosta per scattare Il castello di Bardiqualche foto e poi imbocchiamo la SP n. 28 in direzione di Varsi. In leggera discesa, e con il torrente Ceno sulla nostra destra, dopo circa 8 km arriviamo al ponte Lamberti. Lo oltrepassiamo e iniziamo la salita con leggera pendenza. Dopo circa 3 km arriviamo al paese di Varsi (426 m) dove sostiamo per uno spuntino nella piazza principale del paese. Il cielo è sempre coperto, ma fortunatamente non piove. Dopo aver scattato un po’ di foto riprendiamo la strada principale e ci buttiamo in discesa fino al castello di Golaso. Da qui parte una salita di leggeraLa piazza di Varsi pendenza seguita dalla discesa che in poco tempo ci porta al ponte sul torrente Ceno. Lo attraversiamo e procedendo per un buon tratto di falsopiano arriviamo a Serravalle, sede del più antico complesso paleocristiano della provincia di Parma formato dal Battistero e dalla Il castello di GolasoPieve dedicata a San Lorenzo. Il Battistero (X-XI sec.), all’esterno, è di forma ottagonale e ha il tetto ricoperto da lastre di pietra, mentre all’interno è di forma circolare. La Pieve di San Lorenzo risale all’anno 1005, ma è stata riedificata nel XIV secolo in seguito al crollo dovuto al terremoto. Finita la visita riprendiamo a pedalare e dopo 6 km arriviamo al parcheggio dove avevamo lasciato l’auto il mattino. 12/06/2011.

Altri itinerari nei dintorni
  1. Pellegrino Parmense
  2. Passo della Cisa
  3. Monte Canate
  4. Passo del Pellizzone

Serravalle: pieve di San Lorenzo e Battistero

Serravalle:  la copertura del tetto in lastre di pietra del Battistero