Sant'Anna - Maioni - Castel Masegra - Castel Grumello (Sondrio)

Località di partenza Sant'Anna (422 m) Sondrio
Lunghezza 12 km
Quota massima 505 m
Dislivello complessivo in salita 647 m
Arrivo Sant'Anna (422 m) Sondrio
Acqua lungo il percorso SI - in ogni paese
Parcheggio gratuito Sant'Anna - vicino al cimitero - LINK
Traccia GPX LINK
Mappa e profilo altimetrico LINK

Come arrivare: da Sondrio si prende la SP15 per Chiesa in Valmalenco, dopo circa due chilometri si gira a sinistra e si può lasciare l’auto nel parcheggio vicino al cimitero.
Segnaletica verticale vicino a San BartolomeoPartiamo dalla Contrada Colombera di S.Anna e imbocchiamo il piccolo stradello che conduce alla contrada Zoia. Attraversata la strada proseguiamo su sterrato scendendo a fianco del torrente Maione fino ad arrivare al campo sportivo. Giriamo a destra, saliamo per 60 metri e giriamo a sinistra arrivando al cimitero di Sant’Anna - Mossini. Attraversiamo la strada con molta attenzione e ci dirigiamo alla chiesa di San Bartolomeo dove si trova un bel punto panoramico. Fotografiamo Sondrio e dalla parte opposta la Valmalenco e poi riprendiamo il cammino imboccando il sentiero sterrato che conduce a Maioni. In leggera discesa arriviamo a Maioni, giriamo a destra e proseguiamo Castel Masegraseguendo la segnaletica verticale dei Terrazzamenti. Scendiamo velocemente e dopo poco siamo a Sondrio nella contrada Gombero. Attraversiamo il ponte sul torrente Mallero, giriamo a destra e ci dirigiamo in piazza Cavour dove imbocchiamo una ripida scalinata che ci conduce fino a Castel Masegra che sorge in posizione dominante all’imbocco della Valmalenco. Il luogo è molto panoramico e così scattiamo numerose fotografie su Sondrio, Castel GrumelloCastel Grumello, Monte Rolla e la Valmalenco. Usciti dal castello proseguiamo in salita, su asfalto, su via Fossati fino all’incrocio con strada delle Bolgede, che si trova poco prima del cartello stradale di fine centro abitato, dove giriamo a destra. Il sentiero sterrato si snoda tra i vigneti che producono il famoso vino Grumello e senza difficoltà giungiamo a Montagna in Valtellina. Imboccata via Buscianico proseguiamo su asfalto, sottopassiamo le condotte forzate della Centrale Idroelettrica di Sondrio e continuiamo su via della Ruina. Giunti all’incrocio con via del Crocifisso giriamo a sinistra, percorriamo circa 200 metri e poi giriamo a destra imboccando un sentierino sterrato che ci conduce fino sulla via Panoramica. Attraversiamo la strada, giriamo a destra e percorsi 140 metri giriamo a sinistra seguendo la segnaletica verticale indicante Castel Grumello. Camminiamo su questo bel sentiero curato che con una serie di curve ci conduce fino ai piedi di Castel GrumelloCastel Grumello. Questo castello fa parte del patrimonio del FAI (Fondo Ambiente Italiano) ed è liberamente visitabile. Camminiamo fra le rovine di queste mura erette tra il XIII e XIV secolo e ci fermiamo su una panchina per ammirare il panorama e per mangiarci un panino, visto che sono le ore 12,30. La giornata è molto bella e ci scaldiamo al sole prima di riprendere la visita del castello. Finita la visita ritorniamo sulla strada asfaltata, giriamo a sinistra, percorriamo via Sant’Antonio e dopo aver costeggiato una villa giriamo a destra imboccando un ripido sentiero in discesa. Inizia il tratto più impegnativo del percorso, una ripida discesa fra i vigneti che Castel Grumellosfruttando i vari terrazzamenti conduce alla Centrale elettrica di Sondrio. Percorriamo con attenzione i 680 metri di sentiero perdendo 180 metri di dislivello con una pendenza media negativa del 27,6%. Giunti alla centrale elettrica giriamo prima a sinistra e poi a destra imboccando via Gianoli. Proseguiamo su questa strada fino ad arrivare al cimitero dove giriamo a destra e costeggiamo una parte del muro di cinta. Su carrareccia sterrata percorriamo via Visciastro, passiamo a fianco del parco giochi e continuiamo dritto fino a giungere in piazza San Rocco dove si trova l’omonima chiesa. Giriamo a destra su via San Giovanni Bosco, attraversiamo via V Alpini e proseguiamo dritto su vicoloCastel Grumello Orti fino ad arrivare in Piazza Quadrivio. Su questa raccolta piazza si affacciano due palazzi di Sondrio di notevole importanza, Palazzo Sertoli e Palazzo Paribelli. C’è anche una fontana con vasca monolitica del 1820. Sulla destra inizia la salita di via Scarpatetti che si snoda fra vecchie case, corti rustiche e scorci panoramici. Noi proseguiamo il nostro giro su via Lavizzari e giunti davanti a Palazzo Sassi de Lavizzari (XVII sec.), dove si trova il Museo Valtellinese di Storia e Arte entriamo e attraversiamo il cortile interno. Usciamo su via Quadrio e ci dirigiamo alla collegiata dedicata ai Santi Gervasio e Protasio. Eravamo partiti da qui per affrontare in MTB il Sentiero Rusca (LINK), Sondrio: piazza Quadrivioun giro veramente molto bello. Di fianco alla Collegiata si erge la torre campanaria (1763), mentre di fronte si affaccia il palazzo Pretorio, oggi sede del Comune di Sondrio. Proseguiamo il nostro giro camminando su Corso Italia, giriamo a destra su via Ferrari, continuiamo su via Beccaria e arriviamo in piazza Cavour. Giriamo a sinistra, attraversiamo il ponte sul torrente Mallero e imbocchiamo via Romegialli che è la via di accesso per il Sentiero dei Terrazzamenti. Passiamo sotto il voltone e continuiamo su via Baiacca, camminando su questa ripida salita acciottolata. Attraversiamo la SP15 e continuiamo su sentiero fino ad immetterci nuovamente sulla SP15. Camminiamo a fianco dellaIl sentiero dei Terrazzamenti che conduce a Sant'Anna provinciale fino al tornante dove seguiamo la segnaletica verticale indicante il sentiero dei Terrazzamenti. Sempre in salita passiamo sotto il convento di San Lorenzo, per molto tempo gestito dalle suore di Santa Croce, ma da qualche anno disabitato, costeggiamo i vigneti fino a congiungerci con la strada che porta a Triasso. Arrivati sulla strada asfaltata la segnaletica verticale indica la direzione di Triasso (50 minuti) e Sant’Anna (20 minuti). Da questo punto abbiamo una bella vista sulla città di Sondrio e sui caratteristici vigneti a terrazzo. Giriamo a destra e arriviamo in contrada Colombera da dove eravamo partiti.
Consigli: Si può iniziare il percorso anche da Sondrio partendo da piazza Cavour. Si passa il ponte sul Mallero percorrendo via Romegialli e poi si imbocca via Baiacca seguendo il sentiero storico dei vigneti fino al bivio in località San Lorenzo. 29/12/2019.

Altri itinerari nei dintorni
  1. I Terrazzamenti 1
  2. Sentiero Valtellina 1
  3. Sentiero Rusca 1a tappa
  4. I Terrazzamenti 2
  5. Sentiero Valtellina 2
  6. Sentiero Rusca 2a tappa
  7. I Terrazzamenti 3
  8. Val di Togno - MTB
  9. Sentiero Rusca 3a tappa
  10. I Terrazzamenti 4
  11. Val di Togno - Trek
  12. Lago di Colina
  13. Carnale e Alpe Mara
  14. Lago di Arcoglio
  15. Bocchetta di Mara
  16. Rifugio Gugiatti
  17. Alpe Poverzone
  18. Vigneti e castagneti
  19. Scala dei Pizzi
  20. Giro delle tre chiese
  21. Giro del Meriggio
  22. Monte Rolla
  23. Tresivio - Prasomaso
  24. Castel Masegra e Grumello