Vetto – Ramiseto - Lago Calamone – Gottano di Sopra (Reggio Emilia)

Località di partenza Vetto (442 m) Reggio Emilia
Lunghezza 44,4 km
Quota massima 1402 m Lago Calamone
Dislivello complessivo in salita 1320 m
Ciclabilità 100% - 99,5% asfalto e 0,5% sterrato
Arrivo Vetto (442 m) Reggio Emilia
Acqua lungo il percorso SI - Montemiscoso - Ventasso laghi - Lago Calamone
Parcheggio gratuito Via Micheli - LINK
Traccia GPX LINK
Mappa e profilo altimetrico LINK

Come arrivare: da Parma si prende la strada provinciale 513R in direzione di Traversetolo e si prosegue verso San Polo d'Enza. Si continua sulla SP513R e dopo circa 19 km si arriva a Vetto. Giunti all’incrocio con via G. Micheli si gira a sinistra e dopo poco c’è un grande piazzale dove si può parcheggiare.
Un faggio centenario al Lago CalamoneLasciamo l’auto nel parcheggio e iniziamo a pedalare su via Micheli fino all’incrocio con la SP513R. Attraversiamo la strada e poi giriamo a destra imboccando Via della Valle. Inizia subito la discesa, poi una leggera risalita, passiamo a fianco del cimitero e ci si immettiamo sulla SP57. Sempre in discesa affrontiamo un paio di tornanti fino ad arrivare nel punto più basso del percorso, ovvero al bivio per Gottano (361 m). Oltrepassiamo il bivio e proseguiamo dritto in leggera salita. Dopo 9 chilometri dall’inizio dell’itinerario, giungiamo ad una rotonda dove procediamo dritto seguendo la segnaletica stradale indicante Ramiseto, Passo del Lagastrello e Lago Calamone. Da qui in avanti il percorso Lago Calamoneprocederà in salita. Arrivati a Ramiseto (790 m), dopo aver percorso, dalla rotonda, 3,8 km e superato un dislivello di 248 metri con una pendenza media del 6,6%, ci immettiamo sulla SP15 girando a destra e seguendo le indicazioni stradali indicanti Miscoso (20 km), Succiso (17 km), Ventasso, Pratizzano e Passo del Lagastrello. Pedaliamo sulla SP15 per 500 metri poi all’incrocio giriamo a sinistra seguendo l’indicazione stradale per Montemiscoso e Lago Calamone. I primi 600 metri di salita hanno una pendenza media del 6,4% ma, appena dopo il cimitero la strada si impenna. Il successivo chilometro ha una pendenza media del 10,3% e termina a Montemiscoso. Qui, nel caso si ha Lago Calamonescarsità di acqua, è possibile riempire la borraccia ad una fontanella facendo una deviazione di circa 150 metri nel piccolo borgo. Noi proseguiamo sulla strada principale, la SP102, e sempre in salita percorriamo 4,6 km con una pendenza media del 7,4% fino ad arrivare a Ventasso Laghi (1308 m), dove si trova un ampio parcheggio e gli impianti di risalita. Da Vetto a qui abbiamo percorso 19,5 chilometri superando un dislivello di 1028 metri. Siamo nel Parco Nazionale dell’Appennino Tosco-Emiliano istituito nel 2001 a fusione dei due precedenti Parchi Regionali: quello dei Cento Laghi e quello del Gigante. Riforniamo le borracce d’acqua, oltrepassiamo la sbarra e iniziamo a pedalare su carrareccia sterrata dal fondo ben battuto e ricoperta da un leggero strato di ghiaietto. Dopo aver percorso Lago Calamone780 metri con una pendenza media dell’8,9% arriviamo sulle sponde del Lago Calamone (1380 m) che ci ripaga ampiamente della fatica fatta. Decidiamo di fare il giro del lago percorrendo il sentiero con la bicicletta a fianco e ci fermiamo di tanto in tanto per scattare fotografie. Troviamo un bel posticino ombroso dove fermarci per gustare i nostri panini e riposarci. Anche se oggi è una giornata molto calda, al fresco dell’l’ombra delle piante osserviamo i pesci e le ranocchie lungo la riva. Finita la nostra pausa ristoratrice riprendiamo il cammino fino al Rifugio Venusta, dove è possibile fermarsi per mangiare. Sul lato destro del rifugio si trova una fontana dall’acqua particolarmente buona e molto Monte Ventassofresca. Il Lago Calamone è sovrastato dal Monte Ventasso (1727 m) la cui vetta è raggiungibile solo a piedi (LINK). Noi continuiamo il giro del lago fotografando dei magnifici epilobio in fiore e, poco più avanti, dei faggi centenari. Il giro completo del lago è di 1,1 km. Rimontati in sella iniziamo la discesa percorrendo lo stesso percorso dell’andata fino a Ramiseto. Giunti all’incrocio con la SP15 giriamo a sinistra seguendo l’indicazione stradale per il Passo del Lagastrello. Pedaliamo in leggera salita percorrendo 2,3 chilometri e giunti al bivio con la SP57 giriamo a destra seguendo le indicazioni stradali indicanti Vetto (13 km), Temporia (3 km) e Cereggio (2 km). In discesa raggiungiamo velocemente Cereggio e proseguiamo fino a Gottano di Sopra fermandoci per fotografare la Pietra di Un tratto di strada verso Gottano. In lontananza la Pietra di Bismantova.Bismantova, riconoscibile in lontananza dalla sua caratteristica sagoma. Entriamo a Gottano, un piccolo borgo situato in bella posizione panoramica tra la valle dell'Enza e la valle del torrente Lonza. Le strade sono pavimentate in pietra e noi pedaliamo verso la chiesa dedicata ai SS. Pietro e Paolo. Facciamo una piccola deviazione sulla sinistra per visitare il Museo della Civiltà Contadina (chiuso) dove sono esposti, all’esterno, alcuni attrezzi agricoli e fotografiamo la Valle dell’Enza da un bel punto panoramico. Proseguiamo fino alla chiesa dedicata ai SS. Pietro e Paolo, purtroppo chiusa, e continuiamo su una stretta stradina in forte discesa passando per Gottano di Sotto. Ci immettiamo Pietra di Bismantovanuovamente sulla SP57 e velocemente raggiungiamo il ponte sul torrente Lonza. Attraversiamo il ponte, giriamo a sinistra e percorriamo in salita la stessa strada dell’andata fino ad arrivare a Vetto. Qui notiamo una colonnina di BikeService, dove ci sono vari attrezzi per effettuare un’eventuale riparazione alla bicicletta, una pompa con manometro e due prese elettriche per ricaricare l’e-bike. Sono d’obbligo i complimenti per questo bel servizio! Ci rechiamo nel vicino bar per prendere due cappuccini (2,60 euro) e poi torniamo al parcheggio dove avevamo lasciato l’auto. 04/08/2019. Per visualizzare altre foto: LINK

Altri itinerari nei dintorni
  1. Passo del Cerreto
  2. Ligonchio - San Pellegrino
  3. Monte Ventasso
  4. Pietra di Bismantova
  5. Passo di Pradarena
  6. Lago Calamone
  7. Monte Lulseto e Crovara
  8.  
  9.